Quantcast

Covi positivo, addio alla Vuelta: “La mia stagione termina qui”

Alla viglia dell’esordio a Irun, il corridore tainese è risultato positivo al Covid-19. “Sto meglio. Adesso mi concentrerò a casa per tornare in forma”

alessandro covi ciclismo uae team emirates 2020

Per Alessandro Covi il sogno di esordire alla Vuelta di Spagna si infrange proprio sul più bello, a poche ore dalla partenza in terra iberica. Alla vigilia dell’esordio a Irun, tappa che avrebbe coronato il primo anno di Covi affianco ai professionisti, il giovane ciclista di Taino classe 1998 è stato fermato dal coronavirus, nemico invisibile che, come abbiamo imparato a conoscere, non guarda in faccia a nessuno.

«Sfortunatamente non ho potuto partecipare alla gara dal momento che ho contratto il covid-19 – commenta il ciclista attraverso le proprie pagine social -. Sono risultato positivo appena prima della partenza per la Spagna, mentre mi allenavo a casa, in Italia. Al momento sono in quarantena e sono contento di poter dire di sentirmi meglio ogni giorno. Tuttavia, devo anche comunicare con rammarico che la mia stagione è finita. Adesso mi concentrerò per tornare in forma».

Come dichiarato dallo stesso Covi, le condizioni sono in miglioramento rispetto a qualche giorno fa, anche se il rammarico di non poter più correre per quest’anno, soprattutto in una vetrina importante come la Vuelta, è enorme.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Hey everyone!

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore