Quantcast

Ellen dalla California a Varese per insegnare l’inglese allo Stein di Gavirate

Ellen Blackwell ha venticinque anni: si è trasferita sulle sponde del Lago Maggiore per il progetto che coinvolge giovani inseriti nelle classi per migliorare il livello di conoscenza delle lingue straniere

Generica 2020

Dalle coste dell’Oceano Pacifico al Lago Maggiore: Ellen Blackwell, ha 25 anni e si gode il sole d’inverno sul Verbano. Appena arrivata da Santa Maria (tra Sacramento e Santa Barbara), Ellen ha venticinque anni e vive un’avventura molto particolare in Italia: assisterà i docenti dell’Isis Edith Stein di Gavirate fino al 30 aprile.

La venticinquenne californiana fa parte del gruppo di ragazzi stranieri che ha preso parte al Teacher Assistant Program,promosso dalla WEP, l’organizzazione internazionale di scambi culturali e linguistici nel mondo che coinvolge migliaia di giovani stranieri e decine di istituzioni scolastiche: i giovani stranieri entrano in classe per migliorare il livello di apprendimento in classe delle lingue straniere nelle scuole. 

“Amo il caffè italiano”

Grazie al programma, ragazzi che provengono da tanti paesi sparsi nel mondo vengono inseriti nelle scuole per affiancare, per un periodo di dodici settimane, gli insegnanti di lingua ed eventuali altri colleghi durante le lezioni. «Sono venuta in Italia perché è un ottimo modo per fare esperienza nell’insegnamento dell’inglese come seconda lingua» spiega Ellen. «Ero anche entusiasta dell’opportunità di vivere con una famiglia ospitante e sperimentare una nuova cultura. Mi piace quanto tutti siano gentili e amichevoli! Anche il paese è molto bello e amo vivere la natura e vedere nuove città. Amo anche tutto il cibo e il caffè qui in Italia!».  

Un’occasione in più per l’Isis Stein di Gavirate

I teachers, che supportano i docenti durante l’orario scolastico, offrono agli alunni l’opportunità di entrare in contatto con un diverso approccio all’insegnamento e di conoscere in modo diretto curiosità e particolarità del paese straniero di cui studiano la lingua. Il programma, della durata di tre mesi, è rivolto alle scuole primarie, secondarie di primo e di secondo grado.

L’iniziativa, collocata nell’ambito delle “Linee di indirizzo sulla mobilità studentesca giovanile”, permette di far convergere esigenze didattiche e organizzative senza costi aggiuntivi per le istituzioni scolastiche. Una grande occasione per gli alunni dell’ISIS Edith Stein di perfezionare lo studio della lingua inglese attraverso un metodo particolarmente coinvolgente anche per la teacher stessa.

«In America abbiamo molte attività extra a scuola come sport e teatro a cui partecipano molti studenti. Un’altra differenza è che gli studenti si spostano da una classe all’altra mentre l’insegnante rimane nella stessa classe tutto il giorno. Uno dei miei obiettivi è acquisire esperienza nell’insegnamento dell’inglese da utilizzare nella mia futura carriera. Spero anche di imparare un po’ di italiano e di costruire buoni rapporti con la mia famiglia ospitante, insegnanti, studenti e altri assistenti didattici”. 

Un progetto con 15mila giovani e 200 scuole

Il Teacher Assistant è partito come progetto “pilota” nel settembre 2013, con l’arrivo dei primi giovani assistenti. La collaborazione tra un’organizzazione privata e un’istituzione pubblica, insieme alla gratuità del progetto, è risultata vincente. I giovani insegnanti, di madrelingua inglese, francese e tedesca, sono selezionati da WEP, mentre le scuole provvedono ad organizzare l’ospitalità in famiglia dei teachers:  in questi anni il progetto ha coinvolto più di 15mila studenti e circa 200 istituzioni scolastiche in Italia.

di redazione@verbanonews.it
Pubblicato il 15 Marzo 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore