Quantcast

Al via una nuova stagione di Latitudini, la rassegna che porta il teatro ai “confini” della provincia

Una rassegna che tocca nuovi comuni, organizza un bus per raggiungere il teatro Liberty di Cassano Valcuvia e presenta dieci appuntamenti di qualità, frutto del lavoro di due residente teatrali sul territorio

Teatro Periferico e Karakorum Teatro presentano Latitudini 2022/2023

Teatro Periferico presenta una nuova stagione di Latitudini e lo fa con un compagno di avventura oramai consolidato nel tempo come Karakorum Teatro. Le due residenze artistiche hanno intrecciato i loro percorsi diversi anni fa perché accomunati dalla stessa visione: quella di un teatro che parte dal territorio, raccogliendo e raccontando storie, uscendo dal palcoscenico per propagarsi il più possibile in piccole e grandi realtà,  “contagiandole” il più possibile.

La tredicesima stagione della compagna di Cassano Valcuvia – la decima per quella varesina – dunque, è pronta a partire: un calendario costruito a quattro mani che da ottobre a dicembre presenta dieci appuntamenti dove si trova la qualità di sempre, attori conosciuti a livello nazionale, produzioni teatrali delle due compagnie e incontri con l’artista. La vera novità di quest’anno inoltre, è che gli spettacoli non si terranno solo al Teatrino Liberty di Cassano Valcuvia – che il prossimo anno compie un secolo di vita – e allo Spazio Yak di piazza De Salvo, ma anche in altri sei comuni del Varesotto: Castello Cabiaglio, Gavirate, Germignaga, Luino, Maccagno e Masciago Primo.

«Il cuore del progetto è proprio quello del teatro diffuso, mai sperimentato in valle, ma la novità è anche nella modalità di scelta di questi sei spettacoli. A sceglierli sono stati i comuni che ci ospitano», spiega Paola Manfredi del Periferico. Segue Stefano Beghi di Karakorum che sottolinea: «Utilizziamo la stessa modalità di scelta, anche gli spettacoli proposti da parte nostra nel cartellone: verranno scelti durante i laboratori teatri che porteremo nelle scuole superiori del territorio. La rassegna, al momento, è stata programmata fino a dicembre, ma continuerà anche nel 2023».

La presentazione della stagione si è tenuta allo Spazio Yak con un buona partecipazione tra presenze fisiche e virtuali, tra le quali Nicolas Ceruti dell’associazione Etre, gli amministratori locali ma anche diversi attori, felici di scoprire per la prima volta le terre di “confine” del Varesotto. In particolare, Marco Magrini, sindaco di Masciago Primo ha voluto sottolineare il suo sostegno al Teatro Periferico fin dai primi anni: «un lavoro che sono contento sia proseguito nel tempo, un lavoro di qualità e che ha sempre toccato tematiche attuali. Oggi, come Primo Cittadino sto lavorando per realizzare un teatro all’aperto, dietro al Municipio». 

I temi appunto, quelli che le due compagnie hanno sempre affrontato guardando al mondo di oggi e di ieri. Anche in questa rassegna parlano di diversità, come la disabilità e la migrazione, toccano temi storici come la rivoluzione basagliana, il disastro ambientale dell’Icmesa, la crisi greca e molto altro, «con un’attenzione particolare alla fruizione allargata, perché tutti, grandi e piccoli, possano trovare nel Teatro qualcosa che li faccia tornare a casa più ricchi di esperienza, di conoscenza, di bellezza», sottolinea Manfredi.

Beghi aggiunge: «Karakorum raggiunge la sua decima stagione, diventiamo grandi, e quest’anno per noi sarà un momento per ripercorrere quanto fatto fino ad oggi, ma anche per guardare al futuro e restituire ai cittadini tutti quei processi che li hanno visti partecipi e che hanno fatto il cuore vero del nostro lavoro sul territorio».

Teatro Periferico e Karakorum Teatro presentano Latitudini 2022/2023

Un esempio è la produzione teatrale in scena il 16 ottobre, “Pugni e Biciclette” che verrà proposto in una nuova versione. Si parte però l’8 e il 9 ottobre con Yak Around, il progetto di rigenerazione urbana. Da ricordare gli incontri con gli artisti: Danio Manfredini, che aprirà la stagione con un suo inedito studio e Antonio Tagliarini, della compagnia Deflorian/Tagliarini, con una conferenza-spettacolo gemmata dallo storico spettacolo “Reality”. Ma la stagione è ricchissima.

Da ricordare poi che quest’anno parte la stagione Teatribus, ovvero un pullman che permetterà di raggiungere il Teatro Periferico di Cassano Valcuvia (partenze da Gavirate e Maccagno), durante i quali il pubblico verrà intrattenuto e introdotto allo spettacolo. La stagione Latitudini è possibile grazie ai contributi di Fondazione Cariplo e Fondazione Comunitaria del Varesotto.

GLI SPETTACOLI

8 e 9 OTTOBRE
VARESE | Spazio Yak
TEMPESTA [evento di quartiere]
Prod. Karakorum Teatro
Il teatro trasforma la città. Performance, laboratori, racconti e
festeggiamenti per inaugurare “Tempesta”, l’opera d’arte pubblica che
cambia il volto di piazza De Salvo. Progetto realizzato in collaborazione con DASTU
Politecnico di Milano, Comune di Varese e Cooperativa B.Plano.
Programma dettagliato su www.karakorumteatro.it.

16 OTTOBRE – ore 11, 15, 17
VARESE | Piazza Monte Grappa
PUGNI E BICICLETTE
Prod. Karakorum Teatro
Uno spettacolo itinerante, un viaggio attraverso lo spazio e il tempo
per rivivere e riflettere su un pezzo di storia della città. Una voce in
cuffia ci accompagna a vivere l’avventura clandestina di coloro che, a
cavallo di una bicicletta, a Varese, hanno sognato un’alternativa
possibile alla realtà imposta dal regime fascista.

22 OTTOBRE – ore 21
CASSANO VALCUVIA | Teatro Comunale
INCONTRO CON L’ARTISTA: DANIO MANFREDINI
Un nuovo studio dell’attore e regista vincitore di quattro Premi Ubu (1989,1999, 2004 e 2013), definito “uno dei rari maestri in cui diverse generazioni del teatro si possono riconoscere”.

5 NOVEMBRE – ore 21 [TEATRO DIFFUSO]
MACCAGNO CON PINO E VEDDASCA | Auditorium, via Pietro Valsecchi 23
GIOBBE. STORIA DI UN UOMO SEMPLICE
Drammaturgia e Regia Francesco Niccolini
Con Roberto Anglisani
Prod. Teatro d’Aosta
La storia di un uomo molto devoto che assiste impotente a un susseguirsi di disgrazie, che si abbattono su di lui e sulla sua famiglia. Il pover’uomo finirà per perdere l’orientamento e la fede in Dio, ma una consolazione insperata lo attende. Premio I Teatri del Sacro 2017

11 e 12 NOVEMBRE – ore 21
VARESE | Spazio Yak
VASI COMUNICANTI
Prod. Karakorum Teatro
Quattro storie raccolte a cavallo del confine tra Ticino e Italia:
storie vere, storie straordinarie come solo la gente di confine sa
raccontare. Uno spettacolo nato per il Festival Internazionale di
Narrazione di Arzo, parte di un progetto più ampio che punta a
raccontare il confine, la frontiera, vista non come un limite, ma come
il collegamento, spesso imprevedibile, tra due vasi comunicanti.

18 e 19 NOVEMBRE – ore 21
CASSANO VALCUVIA | Teatro Comunale
C’ERA UNA VOLTA… IL MANICOMIO
Di e con Claudio Ascoli
Prod. Chille de la Balanza
Spettacolo sulla realtà manicomiale: l’assenza della Persona, il dominio del numero, la morte nascosta, il potere assoluto dei “tecnici”. La Passeggiata patrimoniale da cui è tratto, con i suoi 60.000 spettatori in più di 600 repliche dal 1999, è riconosciuta da Unesco e Consiglio d’Europa.

26 NOVEMBRE – ore 21
VARESE | Spazio Yak
I CASSETTI NON PARLANO
Prod. Teatro Periferico
Uno spettacolo nato da una ricerca all’interno delle RSA, un percorso
attraverso quella che sarà la sfida per la salute del futuro:
l’invecchiamento. I deficit cognitivi dell’anziano, le demenze in
generale, il morbo di Alzheimer, stanno arrivando ad assumere i
connotati di un’emergenza sociale, oltre che medica. Anche il teatro può
fare la sua parte nell’integrazione delle persone affette da queste
malattie.

3 DICEMBRE – ore 21 [TEATRO DIFFUSO]
GAVIRATE | Chiostro Voltorre
UN ALT(R)O EVEREST
Di e con Mattia Fabris e Jacopo Maria Bicocchi
Prod. ATIR
Con il sostegno di NEXT 2016
Spettacolo sull’amicizia e sulle difficoltà e i passaggi obbligatori che la vita ci mette davanti. Tratto dalla vera storia di Jim Davidson e Mike Price, due alpinisti finiti in un crepaccio nel tentativo di scalare il Monte Rainier, nello stato di Washington.

10 DICEMBRE – ore 21
CASSANO VALCUVIA | Teatro Comunale
SUPERABILE
Di Michele Eynard
Con Mathias Dallinger, Melanie Goldner, Paolo Grossi, Jason De Majo
Teatro La Ribalta – Kunst Der Vielfalt
In collaborazione con Lebenshilfe Südtirol
Con il sostegno di Ripartizione Politiche Sociali della Provincia Autonoma di Bolzano
Un regista disegnatore dotato di lavagna luminosa crea per il pubblico un mondo fatto di segni all’interno del quale gli attori sono immersi. Un fumetto teatrale per raccontare la disabilità. Eolo Award 2018 come migliore novità del teatro per l’infanzia e la gioventù.

17 DICEMBRE – ore 21
VARESE | Spazio Yak
LEVIATANO
Prod. Compagnia Carmentalia e La Confraternita del Chianti
Uno spettacolo tra teatro e concerto rock, un’immersione negli anni ’90
all’inseguimento dell’uomo più stupido del mondo, da cui hanno preso le
mosse David Dunning e Justin Kruger per costruire la loro “teoria della
stupidità”: il cosiddetto Effetto Dunning-Kruger. Leviatano parte da una
storia di cronaca degli anni ’90, la insegue e la interpreta, affondando
lo sguardo nella stupidità – motore potente della Storia – e nelle sue
origini

14 GENNAIO – ore 21
CASSANO VALCUVIA | Teatro comunale
IL DIARIO DI ANNA
Regia Paola Manfredi
Con Marco Bossi e Manila Tunesi
Prod. Teatro Periferico
Versione partecipativa del Diario di Anna Frank, che coinvolge gli spettatori in esperimenti sociali per riflettere su discriminazione, segregazione e razzismo.

28 GENNAIO – ore 21
CASSANO VALCUVIA | Teatro Comunale
INCONTRO CON L’ARTISTA: ANTONIO TAGLIARINI
L’autore, regista e performer della compagnia Deflorian/Tagliarini (Premio Ubu 2012 e 2014), in REALITY / QUADERNI ci parlerà dei 748 diari di Janina Turek, donna polacca che per oltre 50 anni ha annotato minuziosamente ‘i dati’ della sua vita.

11 FEBBRAIO – ore 21
CASSANO VALCUVIA | Teatro Comunale
SHAKESPEARE IN SOCKS
Drammaturgia e Regia Nicola Castelli
Con Luca Marchiori e Barbara Mattavelli
Prod. ILINX
Spettacolo comico che condensa in meno di 60 minuti tutte le opere di Shakespeare, utilizzando dei calzini al posto dei personaggi. Un turbine di storie che segue l’ordine cronologico con cui il grande Bardo le ha create e finisce per coinvolgere direttamente gli spettatori.

25 FEBBRAIO – ore 21 [TEATRO DIFFUSO]
LUINO | Teatro Sociale, corso XXV Aprile 11B
BARBABLU’ E ROSSANA
Di Monica Mattioli
Regia Monica Mattioli e Alice Bossi
Con Monica Mattioli
Prod. Compagnia Teatrale Mattioli
Un’attrice-narratrice, mantenendo il sapore originale della fiaba “Barbablù” di C.Perrault, dà corpo e voce ai protagonisti, utilizzando alcuni oggetti simbolo. Per imparare fin da piccoli “che cos’è l’amor”, inteso come espressione di rispetto, di sincera, reciproca e libera condivisione dei propri sentimenti.

11 marzo – ore 21
CASSANO VALCUVIA | Teatro Comunale
RACCONTO PERSONALE
Da un racconto di Mamadou Diakité
Collaborazione alla riscrittura in forma di racconto Stefania Marrone Con Mamadou Diakité
Prod. Bottega degli Apocrifi
La storia vera, sfrontata e arrogante, di un giovane cittadino ivoriano che si è messo in viaggio semplicemente perché pensava di avere diritto a un’occasione nella vita per inseguire un sogno.
A seguire
ABDOULAYE E MAMADOU NON SONO MORTI
Di Dario Villa, dal libro In Inferna di Abdoulaye Ba Con Abdoulaye Ba e Siaka Conde
Prod. Teatro Periferico
Il primo studio (menzione speciale bando Costruzioni Fantastiche), in forma di lettura scenica, dello spettacolo tratto dal libro autobiografico In Inferna di Abdoulaye Ba.

25 marzo – ore 21 [TEATRO DIFFUSO]
GERMIGNAGA | Ex colonia elioterapica, via Bodmer 20
IL PAESE DELLE FACCE GONFIE
Di Paolo Bignami
Con Stefano Panzeri
Dramaturg Chiara Boscaro
. Regia Marco Di Stefano
Prod. LA CONFRATERNITA DEL CHIANTI
e ASSOCIAZIONE INTERDISCIPLINARE DELLE ARTI. 
Con il sostegno del MIBACT
e di Teatro In-folio/Residenza Carte Vive.
Il racconto del disastro di Seveso, causato da un incidente nell’azienda ICMESA. La storia, i luoghi e i personaggi sono di fantasia, ma tornano alla mente gli eventi che hanno danneggiato e continuano a danneggiare salute e ambiente, a testimoniare che poco si è imparato negli anni.
Mario Fratti Award 2017 (New York). Selezione ufficiale FringeMi 2022

15 aprile – ore 21 [TEATRO DIFFUSO]
CASTELLO CABIAGLIO | Sala polivalente, via Asilo 13
STORIA DI NINA
Drammaturgia e Regia Valentina Maselli
Con Elisa Rossetti e Massimo Zatta
Prod. Altre Tracce
Nina vive in una piccola casetta, con una porticina, una finestrella e fiori colorati sul davanzale. In casa di Nina non mancano le cose importanti, quelle che fanno stare bene, ma un giorno arriva la Polvere Nera. Grazie a questo incontro, Nina scoprirà che è nel mondo e nell’incontro con gli altri che si può davvero trovare sé stessi. Premio In-Box Verde 2022

6 maggio – ore 21 [TEATRO DIFFUSO]
MASCIAGO PRIMO | Casa Achard/Janvier, via Mazzini, angolo via Garibaldi
PEDALA! GINO E ADRIANA BARTALI NELL’ITALIA DEL DOPOGUERRA
Da La corsa giusta di Antonio Ferrara
Di e con Federica Molteni. Regia Carmen Pellegrinelli
Prod. LUNA E GNAC. Con il patrocinio del Comune di Selvino. Con il sostegno storico del Museo Memoriale di Sciesopoli Ebraica.
Il ritratto dell’Italia del dopoguerra (il voto alle donne, la repubblica e le sue contraddizioni, l’inizio del boom economico), attraverso l’amore di “Ginettaccio”, per sua moglie Adriana. La storia del legame di Bartali con Fausto Coppi, rivali e fratelli di battaglie. La grande epica del ciclismo.
Finalista Premio Ermo Colle 2020

INFO E PRENOTAZIONI
CONTATTI DA PUBBLICARE

TEATRO COMUNALE DI CASSANO VALCUVIA
+ TEATRO DIFFUSO
+ TEATRIBUS
Via IV Novembre, 4
Tel 334.1185848- 347.0154861
info@teatroperiferico.it
www.teatroperiferico.it

SPAZIO YAK di VARESE
Piazza Fulvio de Salvo 6
info@karakorumteatro.it
www.karakorumteatro.it

di adelia.brigo@varesenews.it
Pubblicato il 29 Settembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore