Quantcast

Non si parla di San Quirico, gli esponenti di Allea disertano il Consiglio comunale per protesta

I consiglieri del gruppo di minoranza sollecitano risposte dall'Amministrazione comunale dopo il rogo della collina

Incendio San Quirico

I consiglieri comunali del gruppo Allea di Angera hanno disertato il consiglio comunale che era convocato questa sera.

«Una decisione che è stata presa per protestare contro l’amministrazione comunale che ci ha impedito di parlare di San Quirico – ha spiegato in un videomessaggio su FB il capogruppo Milo Manica – Come tutti sanno il 15 aprile scorso la nostra amata collina di San Quirico è andata a fuoco e per ragioni meramente formali ci è stato impedito di parlare di questo tema in consiglio».

Secondo i consiglieri di Allea occorre creare una commissione intercomunale con Ranco, per avviare dei confronti per la progettazione degli interventi da attuare nell’area; inoltre va affrontata la manutenzione dei sentieri perché possano fungere la linea tagliafuoco. Infine propongono la creazione di un Aspo, cioè di un’associazione che possa permettere a tutti i proprietari di boschi sulla collina di San Quirico di unirsi per coordinare meglio le azioni da intraprendere, dalla ricerca di fondi alla prevenzione degli incendi boschivi.

«Il sindaco ci ha dato il contentino in Commissione dicendo che sarebbe andato a parlare con Ranco – conclude Manica – ma è passato un mese e non abbiamo avuto nessuna risposta».

di redazione@verbanonews.it
Pubblicato il 27 Maggio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore