Quantcast

Vittorio Sgarbi e Pietro Marani raccontano l’arte al Sacro Monte di Orta

Doppio appuntamento in programma il 3 ottobre: Marani guiderà il pubblico in una visita virtuale al Cenacolo Vinciano, Sgarbi racconterà le più grandi opere di Raffaello

orta in arte

La grande arte, raccontata dal vivo, da Pietro Marani e Vittorio Sgarbi.

Doppio appuntamento, il 3 ottobre, al Sacro Monte di Orta San Giulio: alle 17 lo storico dell’arte Pietro Marani guiderà il pubblico in una visita al Cenacolo Vinciano attraverso un’immagine in altissima definizione proiettata a grandezza naturale, che svelerà ogni piccolo dettaglio per scoprire i segreti nascosti di un’opera che ancora oggi fa emozionare e discutere; alle 21 Vittorio Sgarbi, grande esperto di Raffaello, commenterà 10 capolavori assoluti: lo Sposalizio della Vergine, la Fornarina, la Madonna della Seggiola e altri ancora, con il supporto delle più moderne tecnologie in alta definizione.

Il Comune di Orta San Giulio ha trovato nella spinta ideativa del Rotary Club Orta San Giulio la motivazione concreta per generare una serie di iniziative speciali volte a comunicare e promuovere nei prossimi anni il microcosmo storico, culturale, artistico e naturale che rende Orta San Giulio uno dei borghi italiani di eccellenza, la cui atmosfera ha attratto, nel tempo, scrittori, poeti ed artisti in cerca di ispirazione e serenità …

La proiezione sfrutterà tutte le potenzialità della moderna tecnologia legata all’uso delle immagini in alta definizione. Su un maxi schermo di circa 40 mq l’ingrandimento dei particolari più significativi delle opere avrà la funzione di sottolineare in tempo reale il commento del relatore. La proiezione in risoluzione Full-HD sarà ottenuta mediante l’utilizzo di un proiettore professionale ad alta luminosità in grado di riprodurre con fedeltà pressoché assoluta i colori e di rendere nitidamente osservabili dettagli della superficie pittorica anche inferiori al millimetro.

Il sistema di erogazione è completato da una regia video e dagli operatori che proporranno in tempo reale gli ingrandimenti dinamici dell’immagine delle opere in perfetta sincronia con il relatore.

Parte dei fondi raccolti saranno destinati al sostegno di progetti di valorizzazione del patrimonio storico e culturale di Orta San Giulio e del suo Sacro Monte e alla realizzazione sul territorio del Progetto Artù, il Rotary per la Pet Therapy nelle case di riposo e RSA e per i bambini affetti da disturbi dello spettro autistico.

Gli eventi avranno luogo in una location d’eccellenza: Il sacro monte di Orta San Giulio, patrimonio dell’UNESCO. Realizzato tra il 1590 e il 1785, è il solo tra i sacri monti alpini del Piemonte e della Lombardia ad essere dedicato a San Francesco e a non aver subito cambiamenti nell’assetto topologico. Un’opera che fonde in sé architettura, arte, sacralità e bellezza paesaggistica, protetta dall’Unesco dal 2003, un riconoscimento che la proietta in una dimensione extraeuropea. All’interno del parco sorgerà temporaneamente, in occasione degli eventi, un teatro coperto con 350 posti a sedere numerati e limitati (con il distanziamento previsto dalle misure anti COVID) appositamente studiato per creare un’atmosfera suggestiva e coinvolgente.

Sul sito www.ortainarte.it sono fornite tutte le informazioni necessarie a raggiungere la location dell’evento, oltre che la mappa con l’ubicazione dei parcheggi. Biglietti I biglietti sono acquistabili sulla piattaforma online a cui si accede tramite il sito www.ortainarte.it. Costo biglietto evento singolo: 30 Euro Costo abbonamento per entrambi gli eventi: 50 Euro Misure anti Covid Per contrastare la diffusione del Covid 19, l’Organizzazione ha adottato tutte le misure necessarie per garantire il distanziamento.

È obbligatorio l’utilizzo di mascherina chirurgica o FFP2. La mascherina è da indossare tutto il tempo: dalla coda fuori dal teatro, durante l’evento e gli intervalli, fino all’uscita. Solo i possessori di green pass potranno accedere agli eventi.

Per maggiori informazioni: https://www.dgc.gov.it/web/

di mariacarla.cebrelli@varesenews.it
Pubblicato il 13 Settembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore