Quantcast

Varese Campo dei Fiori, la città si apre ai motori d’epoca

La rievocazione ha preso il via venerdì sera; tanti eventi collaterali nel weekend in pieno centro a Varese. Domenica il gran finale con arrivo a Luino e Brezzo di Bedero

La 30a edizione della Coppa dei Tre Laghi - Varese Campo dei Fiori

È iniziata venerdì sera, con la partenza ufficiale dal Volo a Vela di Calcinate del Pesce e la disputa del Trofeo Bellardi, la 31a edizione della Coppa dei Tre Laghi e Varese Campo dei Fiori, la più attesa e affascinante manifestazione storica-motoristica organizzata ogni anno in provincia. Una tradizione portata avanti con passione e competenza dagli uomini della VAMS, il club Varese Auto e Moto Storiche presieduto da Angelo De Giorgi.

La “Varese Campo dei Fiori” entra oggi nel vivo (sabato 25) sia dal punto di vista della gara di regolarità – gli equipaggi devono percorrere oltre 100 prove speciali con l’obiettivo di mantenere tempi preordinati con la maggior precisione possibile – sia per quanto riguarda le numerose iniziative collegate alla kermesse d’epoca.

La partenza delle auto in gara da Piazza Montegrappa (ore 12), sarà anticipata dal circuito di automobiline a pedali per bambini (dedicato all’Unicef) e allo start di un gruppo di moto costruite nell’anteguerra (11,30). Le vetture partecipanti torneranno nel cuore della Città Giardino alle 18 per prepararsi al “match race” serale, il torneo nel quale i concorrenti si sfideranno in duelli “uno contro uno”.

Nel pomeriggio sarà disponibile per i curiosi la mostra dedicata ai trattori d’epoca mentre dalle 16 è prevista la sfilata, con presentazione, di una serie di modelli di moto costruite nell’ultimo secolo in provincia di Varese.

La Coppa dei Tre Laghi e Varese Campo dei Fiori, che quest’anno vede impegnata anche l’Aci, si concluderà quindi domenica 26 con le ultime prove cronometrate: partenza di nuovo dal centro di Varese alle 9, circuito cittadino a Luino a partire dalle 10,30 (e dalle 12 per il secondo giro), arrivo e premiazioni al Ristorante Montesole di Brezzo di Bedero a partire dalle 13,30.

Come ogni anno la manifestazione motoristica ha attratto a Varese numerosi equipaggi dall’estero e da diverse regioni italiane. Sono 45 le vetture iscritte alla prova principale alle quali vanno aggiunte la quindicina che compongono il drappello di partecipanti al Porsche Tribute e alla categoria “turistica”. In strada anche due vetture costruite nel 1933, una MG J2 del Team Eberhard (con Muller-Sufa) e una Lancia Augusta Berlina della CMAE (con Bigoni-Zappatini).

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 25 Giugno 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore