Quantcast

Torna la bellezza delle moto d’epoca con la Rievocazione della Sei Giorni

Sabato 19 settembre, con partenza e arrivo da piazza Montegrappa, circa 75 veicoli di un tempo percorreranno le strade della provincia. Dalle 14,10 il concorso d'eleganza ad Angera

Le moto protagoniste della Rievocazione della Sei Giorni di Varese

Torna la grande Rievocazione della Sei Giorni Motostoriche di Varese, un evento che riporta le moto d’epoca sulle nostre strade grazie alla VAMS – il Club Club Auto Moto Storiche di Varese – e alla sua collaborazione con la Camera di Commercio e i comuni di Varese, Angera e Cadrezzate con Osmate, sedi di importanti “passaggi” di questi antichi veicoli a due ruote che saranno condotti dagli appassionati proprietari tra i laghi e le colline della provincia.

Sono ben 75 le moto partecipanti – costruite tra il 1927 e il 1999 – che sabato 19 disputeranno una vera gara di regolarità, affrontando anche 10 prove di precisione disseminate lungo il tracciato. La partenza avverrà alle 10 di sabato da Corso Matteotti (raduno e operazioni preliminari a partire dalle 8); da lì in avanti le moto dovranno percorrere circa 120 chilometri, alternando la “passeggiata a motore” tra le bellezze del territorio ai controlli previsti (Belvedere di Azzate, Nasca di Castelveccana e Voltorre di Gavirate), alle prove di precisione fino al concorso d’eleganza che si terrà ad Angera nel quale verranno anche valorizzati gli abiti d’epoca dei partecipanti.

I primi tratti cronometrati saranno affrontati all’interno del parco delle Ville Ponti a Biumo Superiore; poi il serpentone d’epoca farà tappa al Belvedere di Azzate (Km 20), a Villa Quaindi di Cadrezzate per l’aperitivo delle 11,30 e a Uponne per il pranzo dalle 12,10 all’Agriturismo Antico Castagno. Nel primo pomeriggio sul lungolago di Angera il concorso dei eleganza a partire dalle 14,10; dopo essere ripartiti, gli equipaggi risaliranno verso nord toccando Nasca (15,45) e da lì il passo Sant’Antonio e Arcumeggia oltre che la Valcuvia. Ultimo controllo a Voltorre (17,20) alla pasticceria Marabelli con 105 chilometri percorsi a conclusione del giro di nuovo in corso Matteotti verso le 17,45. La premiazione a seguire nel centro di Varese, con tanto di apericena.

LE MOTO

Sono molte le eccellenze al via della Rievocazione: 20 le Vespa prodotte tra il 1951 e il 1980 tra cui la V30T del ’53 protagonista del film “Vacanze Romane” e una Vespa sidecar. Gioielli da collezione sono la Bohmerland 600 in uso per anni all’esercito russo e cecoslovacco; e ancora ci saranno Sertum 500 MCM, Sunbeam 350, Ariel Red Hunters, Guzzi GT16 E SPORT 500 , Benelli GT GSE e Gilera Saturno e 175 Rossa Extra, MV Agusta 175, Motom Delfino 160, Parilla Slughi, BSA Rocket 3 750, due maxi enduro anni 80/90 in lizza, Bmw R800 GS e Hoda Africa Twin RD07 750.

 

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore