Quantcast

A Ranco e Ispra le “vele blu” di Legambiente

Sono il simbolo della qualità e dell'attenzione all'ambiente riconosciute dall'associazione. Questa sera al comune di Ranco un incontro sulla tutela del suolo

ranco sasso cavallaccio Si terrà questa sera, mercoledì 6 luglio alle 21.00, l’incontro "Limitare il consumo del suolo per tutelare e promuovere il territorio". L’appuntamento è organizzato da Legambiente che proprio in questi giorni sta monitorando attraverso la Goletta la qualità delle acque del Lago Maggiore.
L’incontro è in programma nella sala consiliare del Comune di Ranco (piazza parrocchiale 4).

Interverranno:

Sergio Cannavò, Legambiente Lombardia
Francesco Cerutti, Sindaco di Ranco
Tiziano Cattaneo, Osservatorio Nazionale sul Consumo di Suolo
Domenico Gioia, Sindaco di Brebbia
Paolo Gozzi, Sindaco di Ispra
Barbara Meggetto, portavoce Goletta dei laghi

Al termine verrà consegnata la vela della Guida Blu di Legambiente e Touring Club al comune di Ranco. Le iniziative della Goletta dei Laghi in programma sul Lago Maggiore fino all’8 luglio:
Giovedì 7 luglio
Alle ore 17.30 aperitivo a Maccagno con la Goletta dei laghi per la presentazione del progetto di cooperazione internazionale "Biodiversidad".
I risultati del monitoraggio della Goletta dei Laghi saranno presentati tramite conferenza stampa venerdì 8 luglio alle ore 11.00 presso la sede di Legambiente Varese.

Le vele lombarde, simbolo della qualità delle acque, vengono consegnate in diverse occasioni a Ispra (Va) è stata assegnata nel pomeriggio di ieri, prima della traversata da Ispra a Lesa, e a Ranco (Va) questa sera in occasione dell’incontro. "La Guida Blu rappresenta un importante strumento di promozione turistica che vuole abbinare la qualità culturale dei territori con il valore ambientale che esprimono – commenta Barbara Meggetto, portavoce della Goletta dei Laghi di Legambiente – Le località dell’Iseo segnalate sulla guida hanno ottenuto il prestigioso riconoscimento grazie al monitoraggio, tra gli altri, di alcuni importanti parametri: consumo di suolo, gestione dei rifiuti, produzione di energia da fonti rinnovabili, depurazione e presenza di parchi e aree protette. Questo riconoscimento deve essere uno stimolo per tutte le amministrazioni per ambire ad ottenere risultati migliori".

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 Luglio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore