Quantcast

Il Salone del Libro di Torino torna in presenza

La rassegna è in programma dal 14 al 18 ottobre. Confermata la presenza di alcuni ospiti internazionali

Leggere libri

Dopo lo stop imposto dal Covid, dal 14 al 18 ottobre torna il Salone Internazionale del Libro di Torino e anche per questa 33esima edizione si conferma lo stretto rapporto con la Regione Piemonte e il Consiglio regionale.

La kermesse libraria è uno dei momenti di punta dell’attività culturale della Regione, come ha confermato l’assessore alla Cultura, intervenuta alla presentazione. Grazie all’allargamento degli spazi si sono potuti tenere il 97% degli espositori rispetto alle edizioni pre-Covid con un programma ricco.

“Intanto ci siamo presi la responsabilità di farlo un Salone del Libro – ha spiegato il direttore Nicola Lagioia -. Dovevamo farlo a maggio, abbiamo deciso di spostarlo ad ottobre. Due sono state le cose complicate: dal punto di vista logistico, ovvero la decisione di non fare un Salone dimezzato, come sarebbe stato normale, ma l’allargamento degli spazi farà sì che potremmo arrivare come tutti gli altri anni per quanto riguarda la capienza. Negli ultimi tre mesi si sono aperte le frontiere e autori come Chimamanda Ngozi Adichie, Michel Houellebecq, Alan Pauls dall’Argentina e André Aciman dagli Stati Uniti hanno cominciato a darci delle conferme”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 Settembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore