Quantcast

Conclusi i lavori per l’esondazione del torrente Selva Spessa a Baveno

Stilato anche un piano di lavori non urgenti da mettere in atto nel momento in cui arrivino nuovi fondi dalla Regione

I lavori per l'esondazione del torrente Selva Spessa a Baveno

Si sono conclusi mercoledì 2 dicembre i lavori straordinari eseguiti a Baveno per intervenire sui danni causati dall’esondazione del torrente Selva Spessa, all’altezza della passerella pedonale nella notte tra il 2 e 3 ottobre scorso.

Galleria fotografica

I lavori per l'esondazione del torrente Selva Spessa a Baveno 3 di 3

«Siamo intervenuti subito con oltre 120 mila euro di fondi comunali – sottolinea il sindaco di Baveno Alessandro Monti – per una situazione oggettivamente pericolosa nella parte finale del torrente in via Partigiani, dove si sono verificati ingenti danni, con l’accumularsi di materiale sulla strada adiacente e nelle briglie del torrente».

I lavori effettuati dall’azienda Frua sono iniziati il 12 ottobre, e si sono conclusi mercoledì insieme anche ad altri piccoli interventi. «Una situazione – commenta Monti – che andava riportata alla normalità in breve tempo, per evitare che ulteriori situazioni meteo avverse potessero causare ancora più danni, e coinvolgere anche le abitazioni vicine».

«Abbiamo stilato – aggiunge poi il sindaco – anche un elenco di altri lavori necessari, se pur non urgenti. Ci aspettiamo che la Regione Piemonte, attraverso i fondi che arriveranno dall’attivazione dello stato di calamità, possa al più presto darci le risorse necessarie per intervenire. Un ringraziamento va anche al Comune di Gravellona Toce, al sindaco Morandi, per averci aiutato a trovare un’area dove depositare l’ingente quantità di materiale portato dall’alluvione nel greto del torrente quella notte».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 Dicembre 2020
Leggi i commenti

Galleria fotografica

I lavori per l'esondazione del torrente Selva Spessa a Baveno 3 di 3

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore