Quantcast

Ciclista svizzero palpeggia una ragazzina, arrestato dai carabinieri di Premeno

In manette per violenza sessuale un 41enne di Locarno: ha inseguito una 15enne in una località isolata, i carabinieri l'hanno trovato ancora sul posto

Carabinieri Premeno

Ha incontrato una 15enne che girava da sola e l’ha aggredita, palpeggiandola nelle parti intime: per questo è stato arrestato  per violenza sessuale aggravata un cittadino svizzero di 41 anni.

È successo nel pomeriggio di domenica 18 aprile, a Premeno, sulle balze boscose e soleggiate sopra Verbania: l’ uomo, che era partito in bici da Locarno per una giornata di allenamento, intorno alle ore 13.00, giunto in località Tornicco di Premeno ha adocchiato per strada una giovane ragazzina di 15 anni che stava rientrando a casa.

Si è fermato e, dopo essersi accertato che nessun altro fosse nei paraggi, senza esitazione, ha raggiunto la giovane ed ha iniziato a toccarle esternamente le parti intime. La ragazzina, spaventata, si è data subito alla fuga venendo allo stesso tempo inseguita dal molestatore. Fortunatamente è riuscita a nascondersi rapidamente all’interno del cortile di un’abitazione privata e a contattare i propri genitori.

Questi ultimi, che hanno immediatamente allertato il 112, hanno raggiunto subito il luogo interessato, trovando in strada anche il ciclista svizzero che era intento ad aspettare che la ragazzina uscisse allo scoperto. Quasi contemporaneamente sono giunti sul posto anche i Carabinieri della caserma di Premeno che hanno prontamente bloccato l’uomo per poi condurlo in comando, ove è stata invitata anche la famiglia della giovane vittima.

Quest’ultima, nonostante lo stato di profonda agitazione, con l’aiuto dei suoi genitori e grazie anche alla professionalità e sensibilità del personale operante, è riuscita a fornire un resoconto completo dell’accaduto.

L’uomo è stato dichiarato in arresto e portato al Comando Provinciale Carabinieri di Verbania, ove è stato trattenuto in camera di sicurezza.

S.M.S. , classe ’79, cittadino svizzero, è accusato ora di violenza sessuale aggravata nei confronti di minore: nella mattinata di lunedì si è tenuta l’Udienza di Convalida davanti al Gip del Tribunale di Verbania. L’arresto è stato convalidato e , a causa dell’assenza di particolari esigenze cautelari, ha dovuto disporre l’immediata liberazione dell’uomo in attesa del processo ordinario in cui dovrà rispondere dell’accusa.

di redazione@verbanonews.it
Pubblicato il 19 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore