Quantcast

Vola nel dirupo e muore

L'incidente è avvenuto sulla strada tra Maccagno e Colmegna. Francesco Allori, un camionista residente a Bolzano era sceso dal mezzo per controllare se il camion poteva passare

Una tragica fatalità. Una distrazione che un camionista ha pagato con la vita. L’incidente è avvenuto questa mattina (martedì 28 giugno), poco prima delle 8, a Colmegna, sulla strada statale 394: l’uomo, Francesco Allori, un camionista di 33 anni residente a Bolzano, ha accostato con il suo mezzo a bordo strada per controllare che il camion riuscisse a passare sulla strada in cui sono in corso dei lavori. E’ salito su un muretto per verificare meglio ma ha perso l’equilibrio ed è finito nel dirupo. Un volo di una ventina di metri sulle rocce a picco sul lago. Per il camionista non c’è stato nulla da fare: è morto sul colpo. Immediato l’intervento dei mezzi di soccorso: sul posto sono giunti la polizia nautica provinciale che ha base a Laveno, i carabinieri di Luino, la guardia costiera del Verbano, i vigili del fuoco di Luino e Varese che sono intervenuti con la squadra Saf, l’elisoccorso di Como il cui medico, supportato da personale del Soccorso Alpino di Varese (CNSAS) ha raggiunto l’autista e constatato il decesso. Il corpo dello sfortunato camionista è stato recuperato dai vigili del fuoco, calato in acqua e poi caricato sul gommone del Saf. 
Il traffico sulla strada statale 394 è congestionato. Lunghe code si sono formate in entrambe le direzioni: la strada è stata riaperta nel primo pomeriggio a senso unico alternato.

«Esprimo il mio più vivo cordoglio per la morte del giovane camionista che questa mattina ha perso la vita cadendo da un dirupo sulla SS 394 all’altezza dell’ingresso al Comune di Maccagno». Così l’assessore alle Infrastrutture e Mobilità della Regione Lombardia Raffaele Cattaneo ha espresso il proprio dolore per l’incidente: «Sin da questa mattina ho chiesto dettagli sulla dinamica dell’incidente – ha proseguito l’assessore – secondo le verifiche condotte è stato confermato che si è trattato di una tragica fatalità e che i cartelli che vietavano il passaggio sulla strada ai mezzi pesanti erano correttamente posizionati sul tracciato».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 Giugno 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore