Quantcast

“Assembra-menti”: ad Angera quattro incontri online per parlare di giovani, scuola e covid

Suggerimenti pratici per superare i disagi sociali in tempo di covid. Gli incontri saranno trasmessi online dai canali ufficiali del Comune di Angera

Rocca di angera

Ad Angera quattro incontri con esperti in streaming per parlare di giovani, scuola e dei disagi creati dall’emergenza sanitaria. A più di un anno dall’inizio della pandemia, sono infatti moltissimi i bambini e le bambine, gli adolescenti che ancora oggi stanno affrontando difficoltà emotive, psicologiche e sociali.

Stanchezza, apatia, irritabilità e preoccupazione, questi gli stati d’animo che purtroppo molti ragazzi stanno vivendo da ormai un anno. La mancanza di relazioni sociali e la drastica diminuzione di contatto tra pari, la complessità della didattica a distanza e le numerose quarantene, stanno infatti generando un disagio profondo che colpisce in particolare la fascia degli studenti.

«Ne abbiamo parlato, ci siamo confrontati, abbiamo raccolto anche i pensieri di alcune nostre realtà associative e delle nostre scuole, abbiamo messo sul tavolo tutte queste problematiche -spiega l’assessore Antonio Campagnuolo -. E da qui, il mio assessorato ha pensato di poter dare un aiuto ai ragazzi e alle loro famiglie. Con il supporto del Consorzio Unison di Gallarate, cercheremo di dare alcuni suggerimenti pratici per favorire, all’interno della famiglia e di contesti come la scuola, una risposta concreta con un focus psicosociale alle criticità di questo tempo».

«Cercheremo di aiutarli come possiamo, grazie alla disponibilità e alla professionalità sui temi che tratteremo degli esperti che hanno accettato il mio invito a intervenire in questa importante iniziativa – prosegue Campagnuolo, sempre presentando il ciclo di incontri, dal nome “Assembra-menti”, che saranno trasmessi dalla pagina Facebook del Comune -. I ragazzi stanno affrontando un periodo “sfidante“: la mancanza di relazioni dal vivo con gli amici e i compagni di scuola, le difficoltà incontrate nella stessa scuola in una modalità nuova e tecnologica ma che ti lascia solo; tutte le privazioni, a cominciare dall’attività sportiva, date dalle misure per il contenimento del contagio, stanno mettendo a dura prova il loro benessere psicologico. Si nota in loro nervosismo, ribellione, il non seguire una sana alimentazione, il tanto tempo passato davanti al monitor del pc o del telefonino invece che all’aria aperta, e la loro preoccupazione della malattia o la paura nel vedere ammalarsi un proprio familiare».

IL PROGRAMMA

15 APRILE (20:45) – Chiusi in Casa: Strategie per gestire il lockdown in famiglia: con Giuseppe Ciccomascolo, Matteo Locatelli e Mirko Pagani, pedagogisti youtuber di “Uscita di emergenza”

29 APRILE (20:45) – Le paure al tempo del Covid-19: con il dottor Enrico Cazzaniga, docente centro milanese di terapia della famiglia, consulente dell’associazione auto mutuo aiuto Milano Monza Brianza, fondazione associazione del Bambino in Ospedale

13 MAGGIO (20:45) – Il Benessere alimentare dei minori nella pandemia: con la dottoressa Maria Magdala Bonini, consigliera comunale con delega alla saluta, benessere sociale e pari opportunità

27 MAGGIO (20:45) – Ridere in famiglia – L’umorismo come strumento di crescita: con Giuseppe Ciccomascolo, Matteo Locatelli e Mirko Pagani, pedagogisti youtuber di “Uscita di emergenza”

Angera 21 con medie

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore