Quantcast

Festa della polizia municipale a Verbania: encomi e dati di un anno di attività

Il comandante Cabassa: “Il 2020 è stato un anno difficile. Il grazie che tante persone ci hanno voluto esprimere è stata la ricompensa migliore di tutti i sacrifici”

Polizia municipale in festa oggi per il patrono San Sebastiano nella basilica di San Vittore a Intra. Come ogni anno nell’occasione sono stati diffusi i dati relativi all’attività dell’anno appena concluso, un anno “difficile e di sacrifici”, come ha ricordato il comandante verbanese, Andrea Cabassa, ma che ha visto i vigili sempre all’altezza della situazione e in grado di dare risposte concrete alla cittadinanza. “Il grazie che tante persone ci hanno voluto esprimere è stata la ricompensa migliore di tutti i sacrifici. Ricordo i 21 vigili che in Italia sono morti per il covid, molti lo hanno contratto in servizio”.

“La polizia locale verbanese ha avuto un ruolo fondamentale – ha detto l’assessore Patrich Rabaini -, serio, professionale e tranquillizzante. In molti hanno fatto sacrifici, rinunciando a vedere i propri familiari. Ora è fondamentale con fermezza far rispettare le regole a tutela della salute di tutti”.

Le sanzioni del 2020 sono state 7162, rispetto alle 7321 del 2019, per un totale di oltre 116 mila euro. Di esse, 186 per assicurazioni scadute, 106 per mancate revisioni, 53 per guida al cellulare, 56 per mancato uso della cintura di sicurezza, 29 per eccesso di velocità, 76 per sosta sul marciapiede, 53 su stalli per disabili, 100 su attraversamenti pedonali. In tutto decurtati 2292 punti. Le sanzioni amministrative per la violazione delle norme anticovid sono state 148. I sinistri rilevati sono stati 116, 42 con feriti, di cui 4 con prognosi riservate o lesioni gravi. 14 le sanzioni a esercizi pubblici. Quattro le denunce per guida in stato di ebbrezza, 10 gli interventi a tutela degli animali e 15 per rifiuti e degrado. Una persona è stata denunciata per mancato rispetto della quarantena.

Sono stati consegnati gli encomi al vice commissario Mauro Cavigioli e all’agente scelto Mario Bertazzi, da parte del comandante di Verbania Cabassa, per aver soccorso lo scorso luglio a Intra una giovane priva di sensi per abuso di alcol, portando poi a un’indagine su due bar. Encomio del comandante Teresa Trapani agli agenti scelti Emanuele Bianchi e Alessandro Pugno, del comando di Gravellona, per essere intervenuti alla Cgil di Gravellona dove un uomo aveva minacciato i dipendenti con una mazza perché pretendeva degli assegni familiari. Era stato rintracciato poco dopo e denunciato. Encomio  all’ispettore Giacomo Piazzani, di Gravellona, per aver, con l’aiuto degli agenti scelti Bianchi, Loreto Lipomi e Diego Passerini, notato una Porsche oggetto di denuncia per riciclaggio e truffa da parte di una concessionaria, di cui aveva parlato anche “Striscia la notizia”, già indagata dalla  Polizia Stradale di Montichiari.

di redazione@vconews.it
Pubblicato il 21 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore