Quantcast

Baveno, il sindaco Monti presenta la nuova giunta

“Il primo grazie va ai bavenesi che ci hanno legittimati con il 52 per cento di afflusso alle urne"

Si è insediata ufficialmente venerdì scorso l’Amministrazione Monti. “Il sostegno alle famiglie e alle attività economiche colpite dalla crisi è il primo impegno che ci assumiamo, nel nostro Comune una parte importante della popolazione vive di turismo” ha detto il neo sindaco presentando ai media locali i colleghi di giunta. Due le conferme, l’ex sindaco Maria Rosa Gnocchi, nuovo vicesindaco, ed Emanuela Vitale. Due le novità, una relativa: Massimo Tamburini, che aveva già fatto parte delle due giunte guidate da Paolo Marchioni, dal 1994 al 2004. L’altra assoluta, Marco Sabatella, che ha trascorso gli ultimi 5 anni sui banchi di minoranza in quota a “Baveno Futura”.

“Il primo grazie va ai bavenesi – ha esordito Alessandro Monti – che ci hanno legittimati con il 52 per cento di afflusso alle urne. L’astensionismo era la nostra maggiore preoccupazione. La volta scorsa con 4 liste agguerrite fra di loro la partecipazione al voto era stata del 60”. L’emergenza Covid, ha avvertito il sindaco, “ci costringerà a rivedere in parte i nostri programmi. Ma alcuni investimenti sono confermati: il riassetto idrogeologico del territorio è già partito finanziato dai 100 mila euro di contributo della precedente amministrazione regionale. A metà ottobre parte il rifacimento di via Libertà, sul modello di via Monte Grappa (ripavimentazione in pietra locale, ndr). Entro il 2022 rifaremo anche via Gramsci. Sempre ad ottobre parte la riqualificazione di villa Fedora.

Le ricadute sul bilancio della pandemia, ha rassicurato Vitala confermato al Bilancio e alle Finanze, “saranno più contenute del milione stimato nei mesi scorsi, c’è stata una ripresa parziale delle attività turistiche a partire da luglio e sono arrivati diversi trasferimenti da Stato e Regione che ci consentiranno di limitare i danni”.

“Torno ad occuparmi – ha detto Gnocchi – della Casa dell’anziano. Per ciò che riguarda il personale, è in corso un rinnovamento generazionale. Alcuni capi servizio e dirigenti sono andati in pensione, altri ci andranno a breve”.

di redazione@vconews.it
Pubblicato il 05 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore