Quantcast

La “Sei giorni” delle moto storiche arriva anche sul Lago Maggiore

Un evento da non perdere per gli appassionati delle due ruote. 120 chilometri in sella tra i paesaggi di Varesotto, Vergante e Lago Maggiore

Rievocazione della Sei Giorni Motostoriche di Varese

Non un raduno, ma una scorrazzata attraverso i più bei scorci del Varesotto, Vergante e del Lago Maggiore a bordo di veri e propri cimeli a due ruote. Sabato 17 settembre si terrà l’undicesima edizione della Sei giorni internazionale di Varese dedicata alle moto storiche. L’appuntamento (imperdibile per gli amanti dei motori) prenderà il via e si chiuderà da Varese, e toccherà Somma Lombardo, Arona, Stresa, Verbania, Laveno e Cadrezzate con Osmate. I partecipanti affronteranno un percorso morbido di 120 chilometri senza grandi asperità attraverso paesaggi incantevoli, prove crono d’abilità, un concorso d’eleganza (dove si valuterò anche la scelta degli abiti d’epoca dell’equipaggio in sintonia con il periodo della propria moto).

«Di buon livello tecnico le prime 40 adesioni da numerose regioni d’Italia e dall’estero alla Sei giorni per moto storiche – spiegano gli organizzatori -. L’evento non è solo un raduno, ma una cavalcata divertente senza grandi asperità che comprende prove crono di precisione, degustazioni in un luogo incantevole vista lago Maggiore, un concorso d’eleganza per categorie e molto altro ancora. Tra le anteguerra che hanno aderito sin qui troviamo Frera, Guzzi Sport 15 e GT 16, Gilera Gransport ed una stupenda e rara Matchless D80 Sports del 1933: altre moto precedenti al 1940 sono ammesse gratuitamente. Sempre ampia e qualitativa la rappresentanza degli scooter Vespa, dagli anni ’50 agli anni ’70, come pure delle moto di grande tradizione: dal Morini Corsaro Veloce 125 al Guzzi Airone 250, dalla BMW R75 ad Honda CB Four 350».

La carovana farà tappa anche a Cadrezzate con Osmate, dove alle 16 si potranno ammirare i mezzi in esposizione al parco di Villa Bozza Quaini intitolato al Milite Ignoto.

La storia della Sei giorni di Varese

Nel settembre 1951 si disputò a Varese e nelle provincie limitrofe una gara di moto regolarità (poi si chiamarono enduro) di levatura mondiale: la Sei giorni, nota con l’acronimo Isd, International six days. Da ogni parte del mondo centinaia di piloti e squadre si sfidarono per il celebre Silver vase tra Varesotto, Comasco, Bergamasco, valli del Biellese e del Verbano Cusio Ossola, con partenze sempre da Varese e arrivo finale all’autodromo di Monza. Persino Case motociclistiche come SWM hanno ideato delle moto moderne come tributo all’antica Six days di cui furono protagoniste. Il Club Varese Auto Moto Storiche, fedele alla rivalutazione storica dei grandi eventi motoristici del passato, l’ha riportata alla luce in chiave rievocativa per moto storiche e sintetizzata in una giornata.

di aleguglielmi97@gmail.com
Pubblicato il 14 Settembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore