Quantcast

In bici tra buoni sapori e luoghi da scoprire: a Ispra la Mangia Bevi Bici si prepara all’edizione speciale

Domenica 4 settembre torna l’appuntamento proposto da Lorenzo Franzetti e Alessandra Doridoni, nella zona del Lago Maggiore. È la decima edizione: ecco qualche anteprima del ricco programma che coinvolge anche associazioni e aziende agricole

Mangia Bevi Bici

La Mangia Bevi Bici festeggia quest’anno la decima edizione: un percorso speciale per scoprire la zona del Basso Verbano in bici, tra buoni sapori a km 0 e piccole chicche culturali.
L’iniziativa doveva tagliare il traguardo dell’edizione numero dieci nel 2020, ma poi è stata rinviata per l’emergenza Covid. Ora Lorenzo Franzetti e Alessandra Doridoni – animatori di questo appuntamento annuale con la Bottega del Romeo – sono pronti a festeggiarlo con una vera edizione speciale. «Il tema è quello che era già stato individuato nel 2020, il tema delle Leggende: racconti tramandato oralmente ma anche raccolte da libri locali» ci racconta Alessandra Doridoni.

La formula è quella consueta: si parte da Ispra quando si vuole, la mattina di domenica 4 settembre 2022, si toccano una serie di punti-tappa, che offrono piatti a base di cibo locale e occasioni per scoprire chicche del territorio, che sia una chiesetta, un mulino, un piccolo museo. Ogni partecipante ha quattro tagliandi per altrettanti piatti, che idealmente compongono un menù completo (ma se si vuole si può fare usare un tagliando per fare il bis di qualche proposta, se si preferisce).

«Quest’anno ci sarà la particolarità di due piccole soste subito dentro a Ispra, una culturale e una enogastronomica. Avremo la possibilità di visitare villa Sagramoso, un luogo normalmente inaccessibile al pubblico: entreremo direttamente e dal cancello sulla piazza, visitando il parco che ospita alberi importanti, anche molto antichi. L’altra tappa è invece una piccola degustazione di vino offerta da Enoteca Forni».

Da lì si proseguirà con due diversi percorsi, uno breve da 20 km circa e uno più lungo da 30. «Quest’anno abbiamo ridotto un po’ la lunghezza, per consentire di vivere con più calma le soste» spiega ancora Alessandra Doridoni. Si toccano i territori di Ispra, Ranco, Angera, Taino e Sesto Calende, «il “cuore” del territorio su cui lavoriamo». Le diverse tappe culturali vedranno coinvolte anche associazioni e prevedono mini-visite da 15 minuti, «in piccoli gruppi, delle visite pensate come degli “assaggi”, un invito per poi tornare».

Il percorso della Magia Bevi Bici 2022

Dopo la partenza da Ispra i vari gruppetti di ciclisti raggiungeranno Angera, dove è previsto una visita alla chiesa di Sant’Alessandro, edificio “minore” dietro alla parrocchiale. Qui il ristoro enogastronomico sarà affidato al Nettare di Giuggiole, con prodotti De.Co, in particolare con il pane d’Angera, antica ricetta romana che diventa protagonista di diverse ricette. Da qui si andrà poi al Kapannone dei libri, un luogo speciale ideato dal bibliofilo Kerbacher.

Il percorso breve toccherà poi Capronno – con ristoro nella bella corte dell’azienda agricola Natura in Moto – e a Barzola, «con una tappa che vedrà protagonista Amailtheatro, con compagnia di burattinai» (anche Barzola ospita una tappa enogastronomica).

Mangia Bevi Bici

Il percorso lungo toccherà invece Cheglio di Taino, con visita alla chiesa di San Giovanni Battista e il risotto all’azienda agricola Bertoldo Francesco. «Da qui poi chi ha scelto il lungo passerà da Capronno e poi da Lentate, frazione di Sesto Calende».

Il “finale” è una conferma delle scorse edizioni: il viaggio enogastronomico si chiude all’arrivo a Ispra con il dolce, con la possibilità di scegliere tra il gelato di Il Capriccio o il tipico dolce locale alla pasticceria San Gabriele. 

È confermata anche un’altra simpatica iniziativa dentro la Mangia Bevi Bici: in molte tappe, dopo aver mangiato un piatto con sapori locali, si potrà acquistare i prodotti «che verranno poi consegnati all’arrivo», consentendo così di pedalare in libertà senza rinunciare a un “bis” serale con formaggi, yogurt o altro. 
Novità di questa edizione 2022 è poi anche l’alternativa per vegetariani in ogni punto ristoro, per venire incontro alle esigenze di tutti.

Mangia Bevi Bici

Mangia Bevi Bici 2022: iscrizioni dal 4 agosto

Lorenzo e Alessandra, dal loro “quartier generale” della Bottega del Romeo, non svelano ancora tutti i particolari della giornata, che riserverà ancora qualche sorpresa.

La Mangia Bevi Bici coinvolge moltissime associazioni e aziende agricole locali, divenute partner dell’iniziativa annuale ma anche di altri appuntamenti (come le escursioni di Pedalarcultura). Una “squadra” che sta lavorando al meglio per questa edizione speciale: «Le iscrizioni si apriranno al 4 agosto, un mese esatto prima del 4 settembre». Data da segnare in calendario: è davvero un bel modo per scoprire il territorio.

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 21 Luglio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore