Quantcast

Al Giro di Sicilia solo Valverde batte Alessandro Covi

Sul traguardo di Caronia l'ex campione del mondo precede il gruppo dei migliori con il giovane di Taino a ruota. Venerdì ultima frazione: il "Puma" proverà a ribaltare la classifica?

alessandro covi ciclismo uae team emirates 2021

C’è un campione del mondo a frapporsi tra Alessandro Covi e la prima vittoria tra i professionisti. Il giovane corridore di Taino ha sfiorato di nuovo il successo nella terza tappa del Giro di Sicilia, chiudendo alle spalle di Alejandro Valverde sul traguardo di Caronia al termine di uno sprint a ranghi ristretti.

Nella tappa più vivace della breve corsa a tappe isolana (Termini Imerese-Caronia), Covi è rimasto nel gruppo dei migliori “comandato” dalla Movistar di Valverde, che ha 41 anni ma non ha ancora smesso di raccogliere successi. Il finale del resto era invitante per il murciano che al momento buono si è messo davanti per affrontare in testa le curve conclusive e non ha lasciato spazio al varesino della UAE Emirates, bravo a smarcarsi da tutti gli altri rivali.

Neppure sul breve rettilineo finale si è aperta una “finestra” sufficiente per un ultimo attacco a Valverde, e così ad Alessandro – che ha appena compiuto 23 anni – non è restato che scuotere la testa per un successo che meriterebbe ma che continua a sfuggire di un soffio. Per il “Puma di Taino” infatti con questo sono tre i secondi posti in carriera tra i “pro” dopo quello all’Appennino 2020 e quello nella tappa di Montalcino al Giro.

Bella anche la prova del capitano della Eolo-Kometa, Lorenzo Fortunato: lo scalatore emiliano è rimasto nella pancia del gruppetto di testa e si è fatto vivo negli ultimi metri risalendo il plotone e chiudendo al settimo posto. Fortunato è tra i selezionati per partecipare alla Tre Valli Varesine di martedì 5 ottobre e ha nel mirino anche il “Lombardia” di sabato 9.

Per effetto del risultato di oggi, Valverde comanda anche la classifica generale del Giro di Sicilia a una giornata dalla fine con Covi secondo ad appena 7″ a causa del gioco degli abbuoni. Difficile che l’esperto spagnolo si faccia sfuggire l’occasione di vincere la corsa, anche se Covi – che gareggia per uno squadrone come la UAE – proverà a giocarsi il tutto per tutto. La tappa conclusiva andrà da Sant’Agata di Militello a Mascali per 180 chilometri con due salite impegnative, Portella Mandrazzi a metà frazione e Sciara di Scorciavacca nel finale.

SPECIALE TRE VALLI VARESINE
In collaborazione con BIEFFE CICLI e con WINELIVERY

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 30 Settembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore