Quantcast

La Whirlpool si ferma un minuto per dare l’ultimo saluto a Franco Marini

All'inizio del funerale i dipendenti della multinazionale si sono fermati per rendere omaggio all'ex collega. Molti ex colleghi e amici hanno presenziato alle esequie

Alle 10 e 30, quando don Enrico Carulli, parroco di Ternate, si accingeva a celebrare il funerale di Francesco “Franco” Marini, anche i lavoratori della Whirlpool si sono fermati per un minuto per dare l’ultimo saluto all’ex collega.

La chiesa di Ternate, pur in tempo di Covid, era gremita di persone, debitamente distanziate e con mascherina. In molti sono dunque rimasti fuori sul sagrato ad attendere il feretro di Marini. C’erano operai, impiegati, dirigenti, direttori di stabilimento, la rsu di Fiom, Fim e Uilm al completo e tanti ex dipendenti della multinazionale, una rappresentanza del comune di Ternate e il gonfalone dell’Avis. In una sola parola, gli amici di Franco Marini, a testimoniare il ruolo sociale che ha avuto quest’uomo in tutte le comunità di cui faceva parte.

Nella sua omelia don Enrico ha ricordato l’importanza delle due letture «che ci parlano della resurrezione e della vittoria della vita sulla morte. La prima, dal libro di Giobbe, ci ha presentato la figura di quest’uomo giusto e sofferente, ma che sa che Dio è redentore e vivo. La parola originaria è ancora più forte, perché dice che Dio è colui che ci vendica all’esperienza drammatica della morte e del finire della nostra vita. Il Vangelo di Luca che ci parla della morte e della resurrezione di Cristo, indicandoci che dovremo cercare Francesco non tra i morti ma tra i vivi».

Quello a Franco Marini è stato un addio molto sentito e partecipato scandito dagli applausi finali e dalle parole pronunciate dalla figlia e dal nipote.

https://www.varesenews.it/2021/06/ci-lasciato-francesco-marini-volto-umano-della-fabbrica-storico-coordinatore-del-cral-whirlpool/1346062/

di michele.mancino@varesenews.it
Pubblicato il 04 Giugno 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore