Centri estivi, Del Torchio: “Ci stiamo lavorando”

L'amministrazione comunale si è messa in moto per capire se c'è la possibilità di aprire i centri estivi. Intanto, solo quindi cittadini hanno dimostrato interesse per la possibile attività

rho centri estivi

«Stiamo lavorando per capire se c’è la possibilità di aprire i centri estivi». Il sindaco Riccardo Del Torchio venerdì sera incontrerà i dirigenti delle scuole del territorio per affrontare il tema della riaperture a settembre e dei centri estivi per l’infanzia.

Per quanto riguarda questi ultimi, Del Torchio spiega: «Le linee guida sono state indicate, dobbiamo capire se è possibile metterle in pratica. Questo dipende dal numero di iscritti, dagli spazi a disposizione, dal personale e da altri fattori. La nostra idea è mettere insieme tutte le realtà del territorio interessate per organizzarci nel miglior modo possibile. Proprio in questi giorni ho parlato anche con la Parrocchia per capire anche la loro disponibilità».

Le principali difficoltà infatti, riguardano gli spazi che devono avere caratteristiche precise e il numero di operatori che deve essere presente in base al numero di bambini. Per quanto riguarda i bambini in età di scuola dell’infanzia (da 3 a 5 anni) è consigliato un rapporto di un adulto ogni 5 bambini; per i bambini in età di scuola primaria (da 6 ad 11 anni) è consigliato un rapporto di un adulto ogni 7 bambini; per gli adolescenti in età di scuola secondaria (da 12 a 17 anni) è consigliato un rapporto di un adulto ogni 10 adolescenti.

Disposizioni non facili da seguire che richiedono un grande impegno organizzativo ed economico. «L’amministrazione si impegnerà il più possibile per non far ricadere tutta la spesa sulle famiglie», sottolinea il sindaco.

Intanto, sul sito del Comune, è stato aperto un sondaggio per capire quante famiglie possono essere interessate ai centri estivi: «Al momento abbiamo ricevuto solo quindici adesioni. Una richiesta bassa che potrebbe essere dovuta all’impossibilità di affrontare la spesa economica o per la paura dei genitori di mandare i bambini in un centro estivo».

Parchi pubblici e centri estivi: le linee guida

di adelia.brigo@varesenews.it
Pubblicato il 03 Giugno 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore