Quantcast

In un masterplan i risultati del progetto Interreg Skillmatch-Insubria

Il progetto di Ricerca-Azione è finalizzato ad approfondire il tema del disallineamento tra domanda e offerta di lavoro nella regione insubrica. I risultati in un incontro online

eliana minelli skillmatch insubria

In occasione della conclusione del Progetto Interreg Skillmatch-Insubria, prevista per il prossimo mese di luglio, sarà presentato in anteprima il Masterplan Formazione Insubria 2030. L’evento, organizzato in collaborazione con la Città dei Mestieri della Svizzera Italiana, si svolgerà online il prossimo 28 aprile, giovedì, dalle h.17.00 alle h.19.00.

Il Masterplan Formazione Insubria 2030 costituisce il punto di arrivo del Progetto Skillmatch Insubria, che si configura in termini di Ricerca-Azione e si pone l’obiettivo di approfondire il tema del disallineamento tra domanda e offerta di lavoro nella regione insubrica (Canton Ticino in Svizzera e province di Varese, Como e Lecco, in Italia).

«Risultato di una ricerca durata circa tre anni e mezzo – spiega Eliana Minelli (foto), coordinatrice del Progetto Skillmatch Insubria –  il Masterplan Formazione Insubria 2030 presenta un insieme di conoscenze, idee, azioni e proposte concrete per tradurre in pratica la visione, emersa dall’indagine, sul futuro del lavoro e della formazione nella regione transfrontaliera».

L’incontro sarà articolato in tre momenti. Il primo intervento, che sarà tenuto da Ornella Larenza, responsabile del Progetto per la parte svizzera, consisterà in una contestualizzazione delle sfide per il mercato del lavoro e la formazione in Insubria. Seguirà una presentazione della visione Insubria 2030 e delle azioni in ambito formativo, che sarà svolta da Furio Bednarz (Senior advisor presso la Scuola universitaria professionale Svizzera italiana).

Si darà successivamente spazio a una Tavola Rotonda, alla quale parteciperanno Tatiana Lurati (capo Ufficio Formazione Continua e Innovazione della Divisione Formazione Professionale del DECS), Enrico Millefanti (direttore Ente Nazionale Acli Istruzione Professionale – ENAIP), Francesco Quattrini (segretario Comunità di Lavoro Regio Insubrica), Annalisa Ghielmetti (vice direttore Risorse Umane Helsinn Advanced Synthesis) e Marco Onofri (HR manager Rodacciai / Head of RoadJob Academy). I lavori saranno conclusi da un dibattito aperto al pubblico.

Skillmatch Insubria è un progetto di Ricerca-Azione finalizzato ad approfondire il tema del disallineamento tra domanda e offerta di lavoro nella regione insubrica, che si comprende il Canton Ticino in Svizzera e le province italiane di Varese, Como e Lecco. Partner del Progetto sono l’Università Carlo Cattaneo LIUC (capofila), PTSCLAS e l’Università dell’Insubria, sul lato italiano; SUPSI (capofila) e Dipartimento dell’Educazione, della Cultura e dello Sport del Cantone Ticino, sul lato ticinese. Il progetto è seguito da un comitato consultivo composto da: Associazione Industrie Ticinesi, Conferenza della Svizzera Italiana per la Formazione Continua degli Adulti, Divisione dell’Economia (Dipartimento delle Finanze e dell’Economia), Sindacato OCST, Sindacato UNIA e Società degli Impiegati del Commercio; ComoNext, Confartigianato, Imprese Varese, DG Formazione e Lavoro Regione Lombardia, Osservatorio Permanente sul Fenomeno del Frontalierato, Unindustria Como e UNIVA.

di redazione@verbanonews.it
Pubblicato il 27 Aprile 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore