Quantcast

Il “Tavolo per il Clima“ di Luino e il bilancio di un anno di lavoro

Un grande contributo è stato dato dai giovani che hanno chiesto ai Consigli Comunali dei Comuni del territorio l’approvazione della Dichiarazione di Emergenza Climatica

Fridays for future: in riva al lago Maggiore a Luino e Germignaga per chiedere un mondo più attento al clima

È passato quasi un anno dall’istituzione del Tavolo per il Clima di Luino, che raccoglie il lavoro fatto negli anni passati dalla Comunità Operosa Alto Verbano. Tante serate per coinvolgere la popolazione sulle questioni climatiche, la creazione della Rete per il Clima del Verbano e la nascita di Fridays for Future Luino dimostrano un progetto che dura da anni volto a creare una strategia globale e locale per affrontare la crisi climatica con azioni concrete di mitigazione e adattamento.

Un grande contributo è stato dato dai giovani che hanno chiesto ai Consigli Comunali dei Comuni del territorio l’approvazione della Dichiarazione di Emergenza Climatica: Brezzo di Bedero, Germignaga, Maccagno con Pino e Veddasca, Porto Valtravaglia e Luino hanno firmato la Dichiarazione impegnandosi in azioni per mitigare gli effetti dei cambiamenti climatici. Per tutti questi Comuni è nato il Tavolo per il Clima di Luino che vede la partecipazione di tanti cittadini, associazioni e rappresentanti del mondo produttivo e commerciale.

Il Tavolo per il Clima, dopo alcuni incontri formativi, ha creato quattro Laboratori (Mobilità, Energia, Cibo&Ambiente e Comunicazione) per sviluppare dei piani di azione da proporre ai Comuni nei primi mesi del 2022. Un grande lavoro è stato fatto nel corso del 2021, lavoro che ha visto il Tavolo partecipare a diversi bandi vincendone due importantissimi ovvero:  il Bando “Fermenti in Comune” emesso dall’ANCI e vinto con il progetto “Giovani del Verbano per il Clima” che impegnerà il Tavolo, il Comune di Luino, il Liceo Sereni, l’I.S.I.S. “Città di Luino” ed altre associazioni nel diffondere e comunicare le azioni studiate dal Tavolo;­ il Bando “Effetto Eco” della Fondazione Cariplo vinto con il progetto C.O.S.MO che aiuterà il Tavolo ed il Comune di Luino ad affrontare la costituzione di una Comunità Energetica Rinnovabile, lo sportello sull’efficientamento energetico in edilizia ed i sistemi di monitoraggio dei consumi energetici locali.

I Laboratori del Tavolo, nel corso del 2021, hanno sviluppato numerosi progetti per azioni di mitigazione e adattamento, lavorando intensamente con il metodo della co-progettazione: persone con competenze diverse, ma unite dagli stessi valori e principi, hanno collaborato per preparare un piano d’azione da proporre nei primi mesi del 2022 ai Comuni. Riassumiamo nel seguito il grande ed incredibile lavoro svolto dai Laboratori:

A) Laboratorio Energia:
1) progetto per una filiera locale del cippato;
2) attivazione di Comunità Energetiche Rinnovabili (CER).
3) richiesta di acquistare energia elettrica da sole fonti rinnovabili certificate da parte degli edifici comunali/illuminazione pubblica/scuole e campagna informativa con la cittadinanza sulla possibilità di scegliere una fornitura elettrica da fonti rinnovabili.
4) proposta di riqualificazione energetica degli edifici comunali/scuole;
5) attività di pressione per l’approvazione di provvedimenti legislativi per il materiale vegetale
spiaggiato.
B) Laboratorio Mobilità:
1) progetto del Servizio Pedibus;
2) progetto per infrastrutture di ricarica elettrica;
3) progetto Equostop;
4) attività per l’ambiente legate al progetto Alptransit.
C) Laboratorio Cibo&Ambiente
1) questionario sulla raccolta differenziata e contro lo spreco alimentare;
2) regolamento sulle mense scolastiche per la messa al bando delle plastiche monouso;
3) regolamento per le manifestazioni, fiere e feste per la messa al bando delle plastiche monouso;
4) partecipazione al censimento del cemento.

Il Laboratorio Comunicazione ha diffuso nel 2021 le attività del Tavolo inoltre, segue le attività nelle scuole e sta portando avanti con grande impegno il progetto “Giovani del Verbano per il Clima” al fine di coinvolgere circa 300 giovani nelle tante azioni del Tavolo.

Cosa ci aspetta per il 2022? Sicuramente l’attività nelle scuole è fondamentale: vedremo giovani che con l’aiuto di esperti di grafica riempiranno i quartieri di Luino con poster e cartelloni per illustrare come ogni cittadino può ridurre le sue emissioni di CO2, fornendo anche un’utile app per il calcolo dell’impronta carbonica. Vedremo ragazzi che chiederanno ai Consigli Comunali dei Comuni, che hanno firmato la Dichiarazione di Emergenza Climatica, di adottare il piano d’azione studiato dai Laboratori del Tavolo. Ma la cosa più importante sarà seguire l’attuarsi delle azioni e verificare tramite il calcolo dell’impronta carbonica che le nostre emissioni si stanno riducendo: solo così avremo raggiunto lo scopo di far capire alla popolazione che è possibile combattere e vincere contro il cambiamento climatico e creare le condizioni
per un futuro più accettabile per le nuove generazioni. È tempo di agire.

Tavolo per il Clima di Luino

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore