Nasce a Ispra il circolo di Fratelli d’Italia

A coordinare l’attività del circolo isprese sarà il Presidente Carlo Tangari affiancato dalla consigliera comunale Egle Melchiori. Dopo la sezione di Laveno-Valcuvia per Fratelli d'Italia si tratta del secondo circolo aperto questa settimana nel Verbano

fratelli di Italia

Proseguono le novità nello scenario politico della provincia di Varese. Dopo la fondazione del circolo di Laveno-Valcuvia, con sede a Gemonio, Fratelli d’Italia inaugura una nuova sezione anche a Ispra, sulle sponde del Basso Verbano.

Ratificato pochi giorni fa, la sezione isprese nasce a marzo dalla volontà di una decina di uomini e donne già impegnate civicamente sul territorio, uniti nella profonda convinzione che “le sedi territoriali siano non solo un punto di riferimento importante per cittadini e militanti, ma anche un tramite tra Comuni e le Istituzioni; un efficace collegamento per portare all’attenzione dei tavoli istanze e problematiche”.

«Da tempo sentivamo la necessità di ufficializzare la nostra appartenenza alla famiglia di Fratelli d’Italia di cui da sempre ci sentiamo parte» dichiara il presidente del circolo isprese Carlo Tangari che sarà affiancato nel coordinamento dall’avvocatessa Egle Melchiori, consigliera comunale per il gruppo Ispra Viva, e dai militanti che nel partito della Meloni affermano di ritrovare “quella coerenza e serietà di cui da tempo si sente profondo bisogno”.

«Seguendo la strada indicataci dal nostro carissimo e compianto Luigi Amatulli, un grande patriota che ha plasmato la Destra Isprese, oggi, fondando il circolo, gli rendiamo omaggio ispirandoci al suo impegno politico profondo che caratterizza anche il nostro intercedere fiero e serio» conclude Melchiori.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 Maggio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore