Quantcast

Anziché in carcere viaggiava sul Sempione, arrestato a Gravellona

Fermato durante un controllo un quarantacinquenne di origine veneta residente in Svizzera con diverse condanne a suo carico

Nella notte di lunedì 23 novembre, una pattuglia della Sezione Polizia Stradale di Verbania, nel corso dei consueti controlli lungo le principali arterie della provincia ha fermato un’auto con targa svizzera con a bordo un uomo e una donna che stavano percorrendo la SS 33 nel Comune di Gravellona Toce. Da una verifica nelle banche dati gli agenti accertavano che sull’uomo pendeva un ordine di carcerazione. V.G., quarantacinquenne di origine veneta ma residente in Svizzera, aveva infatti a suo carico diverse condanne passate in giudicato emesse da altrettanti tribunali del Nord Italia.

Vari i fatti di cui si è reso protagonista l’uomo: una rapina commessa in provincia di Padova nel 1993, una guida in stato di alterazione per assunzione di sostanze stupefacenti commessa in provincia di Rovigo nel 2008, due guide in stato di ebbrezza alcolica commesse rispettivamente nel 2010 e nel 2013 in provincia di Piacenza e di Milano e, infine, un maltrattamento di animali commesso ad Arona nel 2013.

Ora il 45enne dovrà scontare una pena cumulativa di 3 mesi e 27 giorni di reclusione nonché di 2 anni e 3 mesi di arresto, oltre a pagare un’ammenda di 17.000 euro. L’uomo è stato condotto al Carcere di Verbania.

di info@ossolanews.it
Pubblicato il 26 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore