Quantcast

Il pianista George Cables in scena ad Ascona

Si esibirà per l'ultimo appuntamento della stagione del Jazz Cat Club assieme a Darryl Hall al basso, Jerome Jennings alla batteria e, ospite speciale, Piero Odorici al sax

George Cables

Hard bopper di grande tradizione, protagonista a partire dalla fine degli anni Sessanta di una grande stagione musicale e pianista nelle più importanti band della storia del jazz, George Cables si esibirà per il Jazz Cat Club assieme a Darryl Hall al basso, Jerome Jennings alla batteria e, ospite speciale, Piero Odorici al sax. Una grande band per l’ultimo appuntamento della stagione d’autunno, in programma lunedì 29 novembre alle 20:30 al Teatro del Gatto di Ascona.

Fraseggio elegante, tocco raffinato e percussivo, eccellente senso del blues, ricca vena compositiva fanno di George Cables uno dei più importanti pianisti storici oggi ancora in attività. Nato a New York nel 1944, Cables ha ricevuto un’educazione musicale di tipo classico muovendo poi i primi passi nell’ambiente jazz durante gli anni di studio al college. La facilità con cui sa adattare la sua sbalorditiva tecnica alle necessità espressive del jazz lo portano sin dalla fine degli anni Sessanta a diventare uno dei pianisti più richiesti.

A lui si rivolgono mostri sacri come Max Roach, Art Blakey (che lo integra nei Jazz Messangers nel 1969), Sonny Rollins, Joe Henderson, Freddie Hubbard, Dexter Gordon (dal 1977 al 1979), George Benson, e tantissimi altri, fra i quali Art Pepper, con cui fra il 1979 e il 1982 registrò una serie di dischi considerati pietre miliari della storia del jazz moderno. Si calcola che Cables abbia inciso e suonato con un’ottantina di grandi artisti, senza contare le numerose formazioni di cui è stato leader dagli anni Ottanta in poi, soprattutto trii, ma anche ensemble più ampi.

Insomma, Cables è stato e resta uno dei più grandi pianisti del nostro tempo e anche ad Ascona, dove giungerà nell’ambito di un intenso tour europeo, avrà al suo fianco musicisti di grande spessore, come Darryl Hall, richiestissimo bassista globetrotter, già vincitore del premio Thelonious Monk, Jerome Jennings, batterista e band leader che ha nel curriculum collaborazioni con Sonny Rollins, Hank Jones, The Count Basie Orchestra, Dee Dee Bridgewater, Wynton Marsalis, Christian McBride e tanti altri, e, ospite speciale della serata, Piero Odorici, affermato sax tenore italiano, apprezzatissimo sideman e band leader che ha portato spesso grandi artisti storici in Europa, già ammirato al Jazz Cat in occasione di una di quelle tournée, nel 2010 con Cedar Walton.

Il concerto è sostenuto dai main sponsor BancaStato e Coop Cultura, dal DECS tramite i fondi Swisslos, da la Regione Ticino, Helvetia agenzia generale di Bellinzona e Ascona-Locarno Turismo. La prenotazione raccomandata scrivendo a info@jazzcatclub.ch. I biglietti sono in vendita a 30 CHF (15 CHF studenti) alla cassa serale, dalle 19. Non verranno accettate carte di credito. I biglietti prenotati vanno ritirati entro le 20. Per entrare sarà necessario il Pass Covid o un test negativo.

di aleguglielmi97@gmail.com
Pubblicato il 23 Novembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore