Ritrovato senza vita il pilota di parapendio scomparso da sabato

La polizia cantonale ha comunicato il ritrovamento di Reto Compagnoni, dopo giorni di ricerche tra Italia e Svizzera

rega svizzera

È stato trovato senza vita Reto Compagnoni, il pilota di parapendio scomparso sabato scorso dopo aver sorvolato l’area tra il Locarnese e l’Ossola. (foto repertorio) Si tratta di un uomo di 34 anni residente in Canton Ticino.

Lo comunica, dopo giorni di ricerca, la Polizia cantonale del Ticino. Il ritrovamento è avvenuto questa mattina, alle 11.30, nell’ambito delle ricerche odierne effettuate con l’impiego di un elicottero dell’esercito (un Eurocopter EC635), in una zona impervia della valle del Chignolasc (a un’altitudine di circa 1720 metri).

Sorvoli, mappe e fotografie: continuano le ricerche del parapendista scomparso

Data la zona impervia, il recupero del corpo è stato effettuato da un elicottero della REGA. All’importante dispositivo di ricerca, coordinato dalla Polizia cantonale, hanno contribuito, l’Esercito, la REGA, il Soccorso alpino svizzero, le Guardie di confine, il Care Team oltre che diversi enti di soccorso sia svizzeri sia italiani, oltre a numerosi volontari.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 Luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore