Sorvoli, mappe e fotografie: continuano le ricerche del parapendista scomparso

Proseguono ormai da cinque giorni le operazioni per rintracciare Reto Compagnoni, il pilota di cui si sono perse le tracce nella giornata di sabato

Continuano ormai da cinque giorni le ricerche di Reto Compagnoni, il pilota di parapendio originario del Canton Ticino, di cui si sono perse le tracce sabato.

Nella giornata di ieri il soccorso alpino civile non ha effettuato nuovi sopralluoghi ma, spiega Matteo Gasparini, responsabile della Decima delegazione Valdossola del CNSAS , “sono stati effettuati nuovi sorvoli da parte della Guardia di Finanza con un elicottero”.

Nessuna traccia utile neppure dalla 1600 fotografie scattate ieri in volo: “Ci vorrà ancora qualche giorno per poter procedere con l’elaborazione dei dati con il software – precisa Gasparini -. Abbiamo in programma un briefing con il soccorso svizzero, poi valuteremo domani come eventualmente procedere con nuove ricerche”.

Pilota di parapendio scomparso nel nulla, l’appello della polizia cantonale

di
Pubblicato il 30 Luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore