Quantcast

Angolo cottura nel soggiorno: Per chi è adatto e quando è meglio attenersi ai classici?

Stai progettando la tua casa e stai valutando se optare per una moderna integrazione della cucina nel soggiorno o se rimanere sul classico design a stanze separate? Ti aiuteremo a decidere spiegandoti i vantaggi e gli svantaggi di entrambe le soluzioni

Soggiorno
Foto: https://www.pexels.com/photo/luxury-apartment-with-stylish-interior-7214445/

Perché collegare il soggiorno e la cucina?

Sono diversi i motivi per cui nelle case di nuova costruzione si vede sempre più spesso un angolo cottura incluso nel soggiorno. Questi sono i principali vantaggi.

Le stanze grandi sono più belle

Innanzitutto si tratta di design. Interni ampi e spaziosi hanno un aspetto migliore di tante stanze più piccole prive di finestre in cui ci sentiamo claustrofobici. E poiché è naturale per le persone dare la precedenza allo spazio e alla luce, ha quindi senso rimuovere le pareti divisorie tra il soggiorno e la cucina.

Se riesci ad abbinare il colore del divano agli elementi della cucina e a incorporare il tavolo da pranzo nella stanza, il risultato sarà perfetto e non ti pentirai della scelta fatta.

Perché no, visto che possiamo?

Il secondo aspetto è puramente tecnico. In breve, i nuovi metodi di costruzione ci permettono di creare stanze spaziose anche all’interno di appartamenti e case ordinarie a costi ragionevoli. Una cosa del genere non era possibile per i clienti normali, e avere interni mozzafiato era privilegio di individui ricchi o di aziende e istituzioni pubbliche.

La cucina diventa un punto di riferimento

La cucina costituisce uno dei maggiori investimenti nella maggior parte delle case di oggi. I mobili della cucina sono spesso un gioiello di design e gli elettrodomestici sono tra i più costosi. È quindi un peccato lasciare fuori dai riflettori una stanza perfettamente arredata. Integrando la cucina con il soggiorno, la tua cucina sarà ammirata da ogni visitatore.

La trasformazione della divisione dei ruoli nella famiglia

Storicamente, la cucina era la stanza occupata prevalentemente dalle donne. Tuttavia, i ruoli dei singoli membri della famiglia stanno cambiando e quindi non è raro che sia l’uomo a cucinare a casa o che entrambi i partner siano in cucina insieme. E i bambini sono spesso coinvolti nel lavoro. Da questo punto di vista una stanza più grande e più accessibile, senza inutili divisori e porte, risulta essere più pratica.

Risparmio di superficie calpestabile

L’ultimo aspetto da non trascurare è il risparmio di superficie calpestabile. Posizionando abilmente la cucina in un angolo del soggiorno, l’ambiente può risultare complessivamente più piccolo rispetto a quello in cui si trovano i due ambienti separati. In un periodo in cui crescono i costi degli alloggi, questa è una scelta gradita, soprattutto per le famiglie più giovani che acquistano la loro prima casa.

Quali sono i principali svantaggi di questa soluzione?

Se sei un entusiasta cuoco amatoriale che adora cucinare piatti davvero perfetti, allora è meglio che tu resti in stanze separate.

La cottura può essere piuttosto rumorosa. In più produce molti fumi che sono più difficili da ventilare in una stanza grande. Al contrario, una cucina piccola chiusa con cappa aspirante e ampia finestra sarà lo sfondo ideale per le tue delizie culinarie preparate in casa.

di redazione@verbanonews.it
Pubblicato il 29 Novembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore