Quantcast

Torna il cinema a Curiglia e ci va mezzo paese

Erano in cinquanta i presenti alla proiezione su un totale di un centinaio di abitanti

generiche

Curiglia non è Giancaldo, il paese immaginario della Sicilia dove Giuseppe Tornatore ha ambientato “Nuovo cinema Paradiso“. Nelle intenzioni però un pò gli somiglia, soprattutto se si parla di film. In una calda serata di agosto, nel piccolo borgo della provincia di Varese è stato riportato il cinema in piazza. Un momento importante sancito dalla presenza del sindaco Nora Sahane che ha fatto gli onori di casa, insieme a Elisa Ossola presidente del circolo Acli “San Vittore” e Roberto Andervill.
In quella piazza per vedere “The greatest showman”, un musical biografico ispirato alla vita del grande imprenditore circense P.T. Barnum, si sono presentate  cinquanta persone, la metà degli abitanti del paese. Un vero successo, come da anni ci ha abituato FilmStudio ’90, l’associazione che porta il cinema in molte piazze della provincia nel periodo estivo.
È vero, Curiglia non sarà Giancaldo, ma quelle cinquanta persone hanno guardato il film con lo stesso incanto con cui il piccolo Totò (Salvatore), protagonista di “Nuovo cinema paradiso”, osservava le pellicole nella sala di proiezione di Alfredo.
Nei titoli finali di questa notizia citiamo anche Paola Villa che ha commentato l’avvenimento con un post sul suo profilo Facebook, da cui è tratta la foto della serata.

 

di redazione@verbanonews.it
Pubblicato il 12 Agosto 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore