Quantcast

Stoccaggio vaccini, Tekna “gli esperti del freddo” al servizio della sanità

L'azienda di Angera, specializzata nella produzione di vetrine refrigeranti, si candida a diventare un punto di riferimento in questa fase dell'emergenza

tekna angera

Affidabilità, flessibilità e un’esperienza trentennale nel settore della refrigerazione. L’azienda di Angera Tekna si candida a diventare un punto di riferimento per la produzione dell’attrezzatura di raffreddamento per lo stoccaggio e la conservazione dei vaccini anti Covid anche nel nostro Paese. In campo medicale, uno dei due grandi ambiti di specializzazione di Tekna, l’azienda è attiva ormai dal 2011, forte di un’esperienza “nel mondo del freddo” maturata giorno per giorno fino ad ora.

Tekna è leader nella produzione di vetrine refrigerate verticali su misura per il settore Ho.re.ca. e vanta una clientela molto ampia che spazia, dai bar e ristoranti fino alla grande distribuzione. Un’azienda con le radici sul territorio – per l’impresa angerese lavora una rete strutturata di  fornitori locali – e lo sguardo rivolto verso il mondo, con sbocchi di mercato che vanno da ogni parte d’Europa fino ai paesi del Medio Oriente.

«Siamo da sempre molto attenti alle richieste del mercato – spiega Maurizio Paracchini, amministratore delegato dell’azienda – ma in questo momento, non c’è in gioco solo un fattore commerciale. In Italia è prioritaria l’esigenza di costruire una rete per la conservazione dei nuovi vaccini mRNA. Noi siamo pronti con le nostre competenze e i nostri prodotti, per rispondere a questa necessità e daremo la precedenza alla linea medicale e al mercato nazionale, anche per il senso civico e di responsabilità che questa scelta comporta».

tekna angera

«Da tempo lavoriamo anche per l’estero – prosegue Paracchini – un campo di gioco molto importante, che ci ha spinto ad innovare costantemente e a diventare sempre più flessibili ed efficienti». Per usare una metafora con uno sport molto caro a Tekna, quando si opera sui mercati internazionali, è un po’ come giocare una partita di tennis e, per citare Rafael Nadal “nessuna palla è uguale a quella che la precede, nessun colpo è identico a un altro”. Il cambiamento è dietro l’angolo e l’azienda angerese questo l’ha capito e ha fatto dell’adattabilità una delle sue caratteristiche.

«Verso alcuni paesi, come Polonia, Germania ed Emirati Arabi, abbiamo già avviato forniture di vetrine per la conservazione dei vaccini – precisa Renato Furlani, responsabile commerciale per il settore medicale di Tekna – altre richieste sono in arrivo. Per quanto ci riguarda abbiamo le soluzioni adatte per far fronte alla domanda di questi prodotti e abbiamo la possibilità di garantire una produzione importante in tempi rapidi».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 Dicembre 2020

Segnala Errore