Quantcast

Dal Piemonte al Varesotto, wedding planner in tour tra le bellezze del Verbano

Workshop di due giorni sulle due sponde del Maggiore. Alcune tra le splendide ville e palazzi hanno ospitato wedding planner di prestigio nazionale e internazionali, compresi organizzatori provenienti dall'India

Palazzo Ronchelli - ph. Paolo Dalla Ricca

Scenari stupendi e “location” ideali per cerimonie da sogno. Il fascino delle ville del Lago Maggiore, inserito recentemente in una guida stilata dal Telegraph tra le più prestigiose mete italiane, non ha lasciato indifferenti gli organizzatori di matrimoni provenienti da tutto il mondo.

Nel secondo fine settimana di settembre infatti, le sponde del Verbano, piemontese e lombarda, si sono unite per un workshop di due giorni che ha portato wedding planner di fama e prestigio nazionale e internazionale sul Maggiore. Un gruppo di esperti del settore provenienti anche da paesi esteri come Russia, Brasile e persino India, dove le celebrazioni si protraggono anche intere giornate.

Dal Grand Hotel Majestic di Verbania al Palazzo Ronchelli di Castello Cabaglio, passando per la settecentesca Villa Morotti di Daverio, oltre una decina le ville e i palazzi (nella foto uno scatto di Paolo Dalla Ricca a Palazzo Ronchelli) visitati nel tour per conoscere da vicino la realtà del Lago Maggiore e poi eventualmente inserire le sue bellezze tra le nuove proposte di nozze.

«Sono state giornate di vero e proprio “full-immersion”, completamente dedicate al nostro territorio – commenta Simona Beretta, presidente del club Assocastelli per la provincia di Varese e organizzatrice del workshop sul versante lombardo insieme a Italian Wedding Awards -. Un’iniziativa che ha dato una risposta importante anche per la nostra sponda, con tutto il suo immenso patrimonio storico da valorizzare».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore