Quantcast

A Cassano Valcuvia l’installazione multimediale dell’artista ucraina Taisiya Melnyk

La creazione, pensata appositamente per lo spazio del Teatro Comunale di Cassano Valcuvia, vuole richiamare all’unità di tutte le donne e gli uomini

Teatro Periferico

L’artista multimediale Taisiya Melnyk, in arrivo da Kiev, incontrerà il pubblico sabato 18 giugno dalle ore 21.00, presso il Teatro Comunale di Cassano Valcuvia (Va) dopo la presentazione della performance dal titolo “Della stessa pasta / From the Same Dough”, dedicata agli avvenimenti della Rivoluzione Ucraina del 2014.

La creazione, pensata appositamente per lo spazio del Teatro Comunale di Cassano Valcuvia, vuole richiamare all’unità di tutte le donne e gli uomini. Alla performance prenderà parte anche la cantante Anna Maria Garriga e il pubblico avrà modo di diventare artefice dell’installazione stessa, portando con sé del pane (di tipo e provenienza a libera la scelta dei partecipanti) e mettendolo in compagnia (da cum panem). A seguito della performance, il pubblico avrà modo di conoscere e discutere con l’artista.

L’evento si svolge nell’ambito del progetto Artists at Risk che ha partecipato all’organizzazione di una rete solidale di ospitalità per accogliere artisti, scrittori e curatori in fuga dall’Ucraina. Taisiya Melnyk è un’artista multimediale di Kiev. Il suo quartiere è fra quelli colpiti nella guerra in corso, ed è dovuta fuggire senza poter raccogliere nemmeno le proprie cose. Dopo un viaggio rocambolesco, l’artista è ora al sicuro in Italia, dove sarà artista residente presso otto compagnie teatrali lombarde e potrà lavorare a un suo nuovo spettacolo, in strutture teatrali amiche e protette.

Durante il periodo di lavoro e ricerca a Cassano Valcuvia, in residenza presso Teatro Periferico, la giovane artista (classe 1985) si è concentrata sul desiderio di condividere con altri il suo dramma attraverso i linguaggi dell’arte; si è interrogata su cosa vuol dire guerra, partendo dalla guerra che è dentro di noi e su come si riversa nel mondo fuori di noi. È un tema di importanza capitale soprattutto in questi tempi drammatici; è un modo di riflettere su guerra, totalitarismi e genocidi al di là delle singole etnie; è un modo di comprendere e sottolineare, infine, le radici culturali  comuni che legano i popoli ucraino e russo alla nostra Europa occidentale, attraverso il rifiuto di ogni fascismo e di
ogni violenza. La serata si terrà presso il Teatro Comunale di Cassano Valcuvia, in via IV novembre, 4.

Ingresso libero con prenotazione: info@teatroperiferico.it – 3341185848- 3470154861 –
www.teatroperiferico.it

di redazione@verbanonews.it
Pubblicato il 15 Giugno 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore