Proseguono le pedalate “Sulle strade di Alfredo Binda”

A Cittiglio gli appassionati continuano a utilizzare i tre percorsi permanenti: tra i pedalatori anche chi utilizza bici e abbigliamenti d'epoca

sulle strade di alfredo binda ciclismo

Proseguono, in questi fine settimana di luglio, gli arrivi a Cittiglio e dintorni per cimentarsi “Sulle strade di Alfredo Binda”, ovvero sui percorsi che negli anni scorsi ospitavano un randonnee in una sola giornata e che quest’anno – dopo il lungo lockdown – sono stati lasciati a disposizione degli appassionati. A mantenere il filo conduttore c’è l’iscrizione all’hotel “La Bussola” che fa da base per chi parte e per chi arriva e da snodo per provare a cimentarsi con quei tracciati sui quali, un secolo fa, il “trombettiere di Cittiglio” si allenava costruendo così la sua leggendaria carriera.

Tra coloro che si sono presentati al via non mancano i rievocatori storici, quei pedalatori che amano utilizzare biciclette e indumenti d’epoca per rivivere ancora oggi le modalità di ciclismo di un tempo. È il caso, per esempio, di Luca Carraro, uno dei ciclisti che oggi – domenica 12 luglio – si sono iscritti alla “Bussola” per affrontare le strade bindiane.

Carraro si è presentato con una bicicletta Peugeot “Modello Tour de France” forgiata addirittura nel 1924, dotata di rapporto 44×18.  «Sulla salita da Rancio Valcuvia a Brinzio – ha raccontato al termine della sua prova – qualcuno mi ha affiancato consigliandomi di cambiare rapporto. Poi, vedendo la bicicletta, si è complimentato».

L’iniziativa voluta da Ciclovarese è supportata dalla Varese Sport Commission, dal Panathlon Varese e ha radunato diversi gruppi sportivi nel coordinare l’aspetto tecnico: da AmiciBici a Funtos Bike fino al GS Contini. Domenica prossima, 19 luglio, “Sulle strade di Alfredo Binda” vivrà una giornata particolare, perché il grande corridore locale (tre volte campione del mondo, cinque Giri d’Italia vinti…) sarà commemorato nell’anniversario della sua scomparsa avvenuta nel 1986, a 84 anni.

I percorsi permanenti (sono tre, da 47, 60 o 132 chilometri) sono fruibili tutti i giorni escluso il martedì fino al 31 agosto, l’adesione è libera a tutti e per partecipare all’iniziativa è sufficiente ritirare il foglio di viaggio presso “La Bussola di Cittiglio”, portare a compimento uno o più tracciati, certificati da dei controlli a timbro presso alcuni esercizi commerciali convenzionati lungo il percorso, e successivamente ritirare il diploma e il pacco gara.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 Luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore