Quantcast

A Casalzuigno consegnati i diplomi agli studenti meritevoli

Un progetto sostenuto dall'amministrazione comunale che nella giornata di sabato 16 ottobre ha visto la consegna di sei attestati e premi a studenti meritevoli

Consegna diplomi Casalzuigno

Un sabato speciale per Casalzuigno. Nel bel parco dell’area feste nella giornata del 16 ottobre sono state consegnate dall’amministrazione comunale le “Borse di studio” ai bambini e agli studenti meritevoli.

A raccontare il progetto è Loredana Di Stefano, consigliera che ha dato vita al progetto e spiega: «L’amministrazione comunale fin dal suo insediamento ha voluto istituire delle borse di studio che premiassero i bambini e i ragazzi meritevoli, indipendentemente dall’Isee, dell’ordine scolastico della scuola primaria e secondaria di primo grado».

Consegna diplomi Casalzuigno

Il progetto, infatti, nasce con l’intenzione di incoraggiare chiunque faccia bene il proprio mestiere: «E il mestiere dei nostri ragazzi è studiare con interesse – continua Di Stefano -. L’interesse e la passione non nascono a diciotto anni, ma già dai primi anni di scuola ed è importante sottolineare anche i valori educativi e le regole trasmesse durante la scuola dell’infanzia. I nostri giovani saranno le colonne portanti del nostro futuro e la loro preparazione determinerà le loro scelte. Tra di loro ci sarà probabilmente il futuro sindaco del paese, il capo di stato, il capo di un’azienda o semplicemente il capo famiglia. Qualunque sarà il loro ruolo, dovranno imparare a capire il valore dei propri si e dei propri no. Una mente elastica abituata allo studio, permetterà di affrontare il futuro sempre più tecnologico e veloce nei suoi ritmi di sviluppo».

Pertanto sabato 16 ottobre è stata organizzata una cerimonia di consegne degli attestati di merito ai giovani concittadini. Le borse di studio erano sei, tre per ogni ordine del valore di € 100 per la primaria e €200 per la secondaria. L’evento istituzionale partecipato dai ragazzi vincitori e dai loro famigliari e amici si è conclusa con una castagnata offerta gentilmente dalla pro loco di Casalzuigno.

Di Stefano continua: «Nell’attestato ho voluto sottolineare quanto sia stato complicato per tutti il periodo della pandemia, sia per noi insegnati che per i ragazzi che dovevano seguire i nostri discorsi da un monitor». La commissione era formata da tre insegnanti, oltre a Loredana Di Stefano, della scuola primaria, da Marta Marzaro insegnate della scuola secondaria di primo grado e Raffaella Bardelli insegnante del Liceo linguistico.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore