Quantcast

Al Confalonieri di Luino aprirà il primo ospedale di comunità: sei letti entro dicembre

Lo ha annunciato il direttore dell'Asst Sette Laghi. Il piano di sviluppo sarà messo a bando già venerdì. Sarà il progetto pilota su cui costruire il modello vero e proprio dalla fine del prossimo anno

ospedale di luino

Sarà l’ospedale di Luino ad avviare il primo progetto pilota di ospedale e casa di comunità dell’Asst Sette Laghi. L’annuncio è stato fatto dallo stesso direttore generale Gianni Bonelli.  Il progetto, in via di definizione in questi giorni, sarà  messo a bando già il prossimo venerdì.

Con l’arrivo di circa 4 milioni di euro si sistemeranno il tetto dell’edificio e il quinto piano dove troveranno posto i 20 letti previsti dal piano regionale e finanziati con i fondi del PNRR. 

“L’apertura del quinto piano e dell’ospedale di comunità  vero e proprio ci sarà solo alla fine del prossimo anno – ha commentato il direttore della Sette Laghi – proprio perché occorre effettuare lavori edili che richiedono tempi più lunghi. Ma già entro la fine di questo anno avvieremo una prima sperimentazione di qualche letto, potranno essere sei o otto, per avviare il progetto pilota su cui definire il protocollo attuativo insieme ad Ats Insubria”.

L’ospedale di comunità è un’offerta sanitaria a bassa intensità, a conduzione soprattutto infermieristica con il coinvolgimento anche dei medici di medicina generale il cui ruolo, però, è preponderante nelle case di comunità.
L’azienda ospedaliera ha deciso di puntare su Luino perché l’altro presidio individuato nel piano di Regione, cioè Cuasso al Monte, ha bisogno di interventi strutturali più importanti.

Intanto, è quasi ultimato anche l’iter progettuale per l’intervento sul pronto soccorso del Confalonieri. Grazie ai fondi stanziati a livello statale per costruire percorsi “puliti” e “sporchi” dell’emergenza Covid, si approfitta per ristrutturare l’interno reparto e migliorarne i percorsi interni, razionalizzando e spazi e collegamenti con la diagnostica. Anche in questo caso l’iter si sta per concludere dato che il progetto esecutivo è arrivato e occorrerà mettere a bando  i lavori.

di alessandra.toni@varesenews.it
Pubblicato il 20 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore