Quantcast

Corsa a quattro per la poltrona di sindaco

Bottini si ripropone alla guida della lista civica “Stresa e frazioni”

Nessuna sorpresa dell’ultimo minuto a Stresa. I candidati alla poltrona di sindaco rimangono in 4. Il primo cittadino uscente Giuseppe Bottini che si ripropone alla guida della lista civica “Stresa e frazioni”, il predecessore ed ex “pupillo” Canio Di Milia alla testa di “Grande Stresa” e i due sfidanti sconfitti da Bottini nel 2015, Marcella Severino (Progetto Comune) e Alfredo Macrì Del Giudice (Uniti per Stresa).

Della vecchia maggioranza, con Bottini, è rimasto soltanto Roberto Bolla, al suo fianco da quando il sindaco uscente perse per pochi voti contro Giorgio Diverio alla guida di una lista organica di centrodestra. Che la maggioranza con la quale ha amministrato per 5 anni si stesse sfaldando era apparso chiaro l’ultimo consiglio comunale quando il vicesindaco Carlo Falciola, l’assessore Albino Scarinzi e il consigliere di maggioranza Mauro Fortis si sono uniti alle minoranze nel far mancare il numero legale. Ora sono tutti e tre in lista con Di Milia che, per il resto, presenta nomi nuovi. Parzialmente rinnovata rispetto al 2015 la lista di Severino. Largamente rinnovata anche la lista di Macrì Del Giudice.

di redazione@vconews.it
Pubblicato il 22 Agosto 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore