Quantcast

La voce del lago, il mercato della terra e le acque reflue nel podcast del 7 ottobre

Le principali notizie scelte per voi dalla redazione che potete ascoltare sulle piattaforme Spreaker e Spotify

Nuvole e colori sul Lago di Varese

Le principali notizie di giovedì 7 ottobre

Calano i contagi nel Varesotto ma rimane 5 volte più elevato il tasso di positività tra i non vaccinati

Scende ancora il numero di nuovi positivi in provincia di Varese, che passano agli attuali 291 dai 318 del 29 settembre scorso. Nonostante il varesotto si confermi al vertice lombardo per incidenza ogni 100.000 abitanti ( 32,60 contro la media regionale di 22,90) il trend è in controtendenza rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Il tasso di positività degli oltre 25.500 tamponi effettuati è del 2,6% e, in totale, rimangono ancora positivi al covid 668 varesini.

Si abbassa da 54 a 52 anni l’età media di chi è risultato positivo nonostante il doppio vaccino. Tra i non vaccinati, l’età media è di 28 anni, e continuano a registrare un’incidenza nettamente superiore di positività rispetto a chi si è vaccinato: il rapporto tra le due categorie di cittadini è del 4,89: è perciò 5 volte più elevato il tasso di positività tra i non vaccinati che tra i vaccinati.

La Corte dell’Unione Europea condanna l’Italia per le acque reflue: c’è anche il Lago di Varese

L’Italia ha violato le norme Ue su raccolta, trattamento e scarico delle acque reflue urbane di centinaia di aree sensibili dal punto di vista ambientale, e tra queste c’è anche il Lago di Varese. Lo ha deciso la Corte Ue.
La sentenza è il risultato di una una procedura di infrazione contro l’Italia del 2014: in particolare, la Corte ha riconosciuto legittime le contestazioni su fogne e depuratori su circa 600 aree e il mancato rispetto delle percentuali minime di riduzione del carico complessivo di fosforo e azoto.
Poichè si tratta della prima condanna per inadempimento su questo specifico dossier la sentenza non prevede né multe né altre sanzioni.
La situazione potrebbe comunque essere transitoria, per quanto riguarda il Lago di Varese: Regione Lombardia sta impegnano denaro ed energia per monitorare la rete fognaria e intervenire nei casi in cui gli impianti si rivelino vecchi ed inadeguati: i dati presentati durante l’incontro che si è tenuto a Gavirate sabato 24 luglio mostravano una situazione incoraggiante.

Chiuso il bando regionale per la sostituzione di auto inquinanti: il 38% ha finanziato l’acquisto di elettriche

Si è chiusa ad inizio ottobre la seconda finestra del bando regionale per la sostituzione delle auto inquinanti.
Quasi il 70% delle domande è stato presentato per auto a zero o bassissime emissioni: in particolare, il 38% riguardano auto elettriche, il 31% le ibride, il 20% i veicoli a benzina, il 7% auto Gpl, il 3% autovetture diesel e l’1% auto a metano.
Intanto è ancora aperta quella destinata agli enti pubblici, per il quale al momento sono state prenotate oltre la metà delle risorse disponibili; fino ad ora in questo caso il 78% delle domande è stato per veicoli elettrici e il 2% per quelli ibridi. Completano le domande “pubbliche” l’8% per i veicoli a Gpl, il 7% per quelli a gasolio e il 5% per quelli a benzina.

“La voce del lago” di Varese raccolta dal Lorenzo Milani, compositore e matematico

Musica come scorrere dell’acqua, come un paesaggio placido: è quella del brano “la voce del lago”, opera del compositore Lorenzo Milani, di Oggiona con Santo Stefano.
Un’opera ispirata al lago di Varese e in cui risuonano atmosfere da inizio Novecento, l’epoca del Liberty e in cui a Varese visse anche il figlio di Debussy, che qui scrisse un brano intitolato “Le campane di Varese”.
Il compositore Lorenzo Milani, che è anche un informatico e matematico, ha vinto con “La voce del Lago” il 38° concorso Città di Stresa, nella sezione dedicata appunto ai nuovi brani di classica.

Il Mercato della Terra festeggia quattro anni di attività e raddoppia: dopo Induno Olona arriva a Bisuschio

Sabato 9 ottobre il Mercato della Terra del Piambello di Induno Olona festeggia quattro anni di attività e continua a conquistare nuovi clienti. Sono tante le persone  che ogni secondo sabato del mese si danno appuntamento in località San Cassano per acquistare frutta e verdura di stagione, ma anche pane, riso, vino, dolci e tanti altri prodotti a km zero offerti da contadini e allevatori locali.
Alla luce del successo di questi quattro anni l’iniziativa promossa da Slow Food Varese sarà proposta anche a Bisuschio, dove si svolgerà ogni quarto sabato del mese a partire dal prossimo mese di novembre.
La novità sarà ufficializzata sabato 9 ottobre nel corso del mercato, che avrà anche degli ospiti speciali: saranno presenti infatti alcuni produttori piemontesi che presenteranno le specialità delle loro aziende agricole e offriranno tanti gustosi assaggi ai presenti.

Potete ascoltare il podcast sulle piattaforme Spreaker e Spotify

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore