Quantcast

Un albero di cachi nel giardino della scuola primaria di Cittiglio

In occasione della Giornata Nazionale degli Alberi bambini e gli insegnanti hanno piantato un albero di cachi nel giardino della scuola, simbolo di pace

Un albero di cachi nel giardino della scuola primaria di Cittiglio

Anche la scuola primaria Cittolini di Cittiglio ha festeggiato la Giornata Nazionale degli Alberi e per l’occasione lunedì 21 novembre bambini e gli insegnanti hanno piantato un albero di cachi nel giardino della scuola. Un’iniziativa che ha visto la collaborazione e la presenza dell’amministrazione comunale, del gruppo di Protezione civile che ha donato la pianta, del gruppo degli Alpini e della Pro Loco.

Nei loro interventi i bambini hanno spiegato l’importanza degli alberi capaci di produrre ossigeno e indispensabili per ridurre le emissioni di CO2 nell’ambiente, dimostrando di essere proiettati verso una sana coscienza ecologica anche grazie al fatto che la scuola da anni aderisce al Progetto Green School che ha proprio come obiettivo la promozione di buone pratiche per uno sviluppo sostenibile.

I ragazzi hanno raccontato che il cachi è una pianta molto resistente di origine cinese, il frutto è ricco di sostanze nutritive, inoltre l’albero è definito anche “Albero della Pace”,in riferimento alla pianta del Cachi di Nagasaki, una delle 12 sopravvissute all’esplosione atomica del 1945: dalle sue talee si stanno ottenendo nuovi esemplari che vengono piantumati a simbolo della memoria e della Pace nei cortili delle scuole. Con una filastrocca i bambini hanno accolto il piccolo alberello augurandogli di crescere libero, afferrare il cielo e portarlo da loro che ci giocano intorno e se ne prenderanno cura. I vari interventi hanno avuto come cornice una canzone in cui grandi e piccini hanno cantato e danzato per commemorare una giornata speciale.

[lefotoid=1354271]

di redazione@verbanonews.it
Pubblicato il 23 Novembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore