Quantcast

Fedez lancia l’allarme per il virus che colpisce i neonati ma è il classico “malanno di stagione”

Dopo il post di Fedez, il Direttore del Dipartimento della Donna e del Bambino professor Massimo Agosti conferma l'aumento dei ricoveri in pediatria. Una situazione che si ripresenta in questa stagione

pediatria

Un malanno di stagione e scatta l’allarme social. La coppia Fedez e Ferragni sta vivendo dei giorni di preoccupazione a causa di un virus che ha colpito le alte vie respiratorie della piccola Vittoria. La bimba è stata ricoverata in ospedale e il padre ha lanciato sul suo profilo social l’allarme “ RSV” il respiratory syncytial virus che sarebbe molto diffuso tra i neonati tanto da mandare in tilt le pediatrie degli ospedali italiani.

In verità, i ricoveri di bambini piccoli e piccolissimi che si registrano in queste settimane sono legati al noto e sempre presente “malanno di stagione”. Anche nelle pediatrie del Del Ponte a Varese e di Cittiglio si contano numerosi piccoli ma non c’è alcun allarme particolare: « Si tratta della normale epidemia autunnale che riguarda i bimbi che vanno nelle comunità educanti. La portano poi a casa dove ci sono i fratellini più piccoli – spiega il Direttore del Dipartimento della Donna e del Bambino professor Massimo Agosti – In questa fase dell’anno, assistiamo a un aumento di ricoveri perchè si tratta di forme respiratorie che tanto più il bimbo è piccolo tanto più richiedono attenzione di cure e ricovero. Una situazione che si ripete tutti gli anni, ad eccezione dello scorso anno».

La situazione pandemica del 2020 e le regole rigide introdotte con i primi freddi avevano in qualche modo fermato la circolazione di queste infezioni virali. Come richiede lo stesso rapper “Occorre fare molta attenzione” evitando però ogni forma di isteria. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore