Quantcast

La Leonardo di Vergiate consegna il primo Aw 169 Foc alla Guardia di Finanza

L'elicottero è il 24mo della flotta della GdF. Cutillo: "È un elicottero all'avanguardia per prestazioni  e per spettro di missioni"

Allo stabilimento Leonardo di Vergiate martedì 24 gennaio è stato consegnato il primo Aw 169 Foc alla Guardia di Finanza.  La cerimonia di consegna delle chiavi del nuovo velivolo si è tenuta nell’hangar dello stabilimento alla presenza del generale Mariano La Malfa, sottocapo di Stato maggiore della Guardia di Finanza, e del managing director Leonardo Elicotteri, Gian Piero Cutillo.

«È un elicottero all’avanguardia  per prestazioni  e per spettro di missioni – ha spiegato Gian Piero CutilloL’Aw169 si è evoluto su una base di crescita forte e oggi è nella sua versione più moderna per soluzioni e software per le missioni di ricerca e soccorso. Si presenta sul mercato con un chiaro vantaggio competitivo per versatilità, capacità di missione e soluzioni moderne di logistica. L’interesse di numerosi operatori, governativi e non, per questa piattaforma è dimostrato sia dal numero delle unità in servizio sia dagli ordinativi continuamente in aumento».

Cutillo ha sottolineato a più riprese l’importanza della collaborazione con la Guardia di Finanza, una partnership definita «storica e fondamentale». La flotta globale di AW169, con oltre 150 unità consegnate ad operatori in quasi 30 paesi, ha registrato 135.000 ore di volo in tutti i tipi di operazioni e condizioni. Tra ordini e opzioni, sono 320 gli elicotteri AW169 richiesti in tutto il mondo.

«La nostra flotta – ha aggiunto il generale Mariano La Malfa – è composta da 24 aeromobili di cui sei con dotazione ad atterraggi o fisso e diciotto, compreso quello consegnato oggi, con pattini. Questi ultimi hanno un sistema avionico all’avanguardia. Quest’ultimo verrà impiegato  nell’Italia centrosettentrionale (sarà di stanza a Pisa, ndr) per missioni di terra, di mare e anche di montagna.

L’Aw169 Foc nella versione pattini nasce dall’esigenza di coniugare il pattugliamento dell’alto mare con quella di volare sul territorio a tutela degli interessi economico finanziari dello Stato, in particolare per contrastare il contrabbando. I pattini sono più efficaci per gli atterraggi fuori campo a supporto per esempio del soccorso alpino della Gdf. L’elicottero monta un grande apparato per la ricerca di persone, un sensore elettro-ottico con telecamera diurna, notturna e infrarossa.

di redazione@verbanonews.it
Pubblicato il 24 Gennaio 2023
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore