È Chiara Gatti la nuova direttrice artistica di Palazzo Verbania

La nomina è avvenuta ad aprile ed ora si entra nel vivo con un programma di mostre e incontri. L'11 luglio la prima inaugurazione con Angelo Bozzola

tempo libero generica

È Chiara Gatti la nuova direttrice artistica di Palazzo Verbania. La nomina è avvenuta formalmente il primo aprile scorso ed ora, con la progressiva riapertura dei musei, si entra nel vivo. L’11 luglio infatti, si terrà l’inaugurazione della prima mostra dopo il periodo di quarantena.

Il rapporto della critica d’arte con il palazzo sul Verbano è iniziato però tempo fa. È stata lei infatti, a curare i lavori di apertura del museo dopo la ristrutturazione insieme allo storico Federico Crimi e con l’architetto Patrizia Buzzi.

Ora è il momento di dare il via al programma di mostre ed incontri: «Ho presentato un progetto in linea con il lavoro svolto lo scorso anno (come la mostra di Boldini ad esempio) che si concentra sull’identità di Palazzo Verbania – spiega la critica d’arte -. Da una parte valorizzando la sua struttura Liberty, dall’altra il patrimonio che custodisce con l’archivio storico di Piero Chiara e Vittorio Sereni».

Intanto, si pensa alla riapertura dell’11 luglio: «Sarà con una mostra dedicata al grande scultore Angelo Bozzola, maestro del MAC (Movimento Arte Concreta, ndr). Alcune opere sono già visibili e si trovano in giardino e sulla terrazza, altre verranno allestite all’interno della sala. Il programma che abbiamo pensato per i prossimi mesi (l’incarico è di nove mesi) andrà poi a valorizzare gli archivi di Sereni e Chiara».

Inoltre, Gatti anticipa che in autunno verrà allestita una mostra dedicata alla storia degli Oscar Mondadori: «Fu proprio Sereni a studiarne uno degli slogan più famosi. Si potranno trovare anche disegni originali delle copertine e un’edizione speciale di “Addio alle armi” di Ernest Hemingway. Libro all’interno del quale lo scrittore cita Luino e un palazzo illuminato che probabilmente è proprio Palazzo Verbania».

 

di
Pubblicato il 30 Giugno 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore