Quantcast

A Ispra la nona edizione del Festival Internazionale del Cinema Povero

Al film corto italiano vincitore verrà assegnato il premio "Il Nasso", una scultura ideata dall'artista Cesare Ottaviano

Festival del cinema povero 2018  ispra

Sabato 17 Settembre con inizio alle ore 21 si svolgerà a Ispra il 9° Festival Internazionale del “Cinema Povero”, una edizione speciale aperta a film di corto e lungometraggio nonché di Documentari.

289 i film partecipanti ammessi. Molti gli italiani presenti con film interpretati da attori e attrici famosi delle fiction televisive e diretti da registi premiati con riconoscimenti nazionali e internazionali: Palma d’Oro, nomination all’Oscar, David di Donatello. Molto impegnata la Giuria Internazionale diretta come sempre da Pierre Ley che ha visto in questa edizione la presenza di un regista affermato Thomas Herrmann, della ZDF, la televisione pubblica tedesca che ha portato la sua competenza al servizio di una equa e libera scelta dei film premiati.

Alcuni dei film arrivati entro la fine di giugno, sono già stati presentati durante la manifestazione “Lagovisioni” svoltasi a Ispra nei mesi di giugno e luglio e presso il Teatro di Momo (Novara), serate cui hanno partecipato numerosi appassionati, soprattutto giovani.Durante queste due serate, il pubblico ha potuto votare per la scelta del film migliore a cui attribuire il “premio del pubblico”. Dodici registi hanno già confermato la loro presenza alla serata, che si svolgerà presso l’Auditorium dell’Oratorio di Ispra, in Via Roma con ampio parcheggio nella piazza del mercato, piazza Firenze. Al film corto italiano vincitore verrà assegnato il premio “Il Nasso”, una scultura ideata dall’artista Cesare Ottaviano oltre al premio dello sponsor “Caffè Chicco d’Oro”, da sempre al fianco del Festival per sostenerlo economicamente. L’ingresso è libero.

di redazione@verbanonews.it
Pubblicato il 11 Settembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore