Quantcast

Ferito e con una corda nel becco, i Vigili del fuoco salvano un airone nel Lago Maggiore

Il volatile era rimasto imprigionato nella fune di una boa per ormeggi. Dopo il recupero è stato trasportato al Rifugio Miletta di Agrate Conturbia per le cure veterinarie necessarie, prima di essere rimesso in libertà.

Airone salvato ad Arona

Lo hanno trovato ferito e con un pezzo di corda incastrato nel becco, ma ancora vivo. Così i Vigili del fuoco del distaccamento di Arona hanno potuto concludere con successo il salvataggio di un bell’esemplare di airone cinerino che stava per fare una brutta fine nelle acque del Lago Maggiore.

L’intervento verso le 13,30 di oggi, venerdì 21 ottobre, nelle acque antistanti il lungolago di Arona, dove era stato segnalato l’uccello rimasto intrappolato nella fune di una boa per ormeggi.

I Vigili del fuoco sono intervenuti sia da terra per individuare il luogo segnalato, sia via lago con un gommone per il recupero.

Il volatile, ferito a un’ala e con una porzione di corda ancora incastrata nel becco, è stato poi trasportato al Rifugio Miletta di Agrate Conturbia per le cure veterinarie necessarie, prima di essere rimesso in libertà.

di redazione@verbanonews.it
Pubblicato il 21 Ottobre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore