Quantcast

Caro energia e impianti sciistici, Domobianca riaprirà puntando sulle rinnovabili

Zanghieri: "Ci siamo attivati per mettere in atto interventi e strategie per sostenere il nostro fabbisogno energetico". Obiettivo una stazione autosufficiente

domobianca

Dopo due inverni particolarmente difficili, quello 2020 caratterizzato dalle stringenti restrizioni dettate dalla pandemia e quello 2021, penalizzato dalla scarsità di neve e dalle alte temperature, la nuova stagione invernale, ormai alle porte, si preannuncia altrettanto impegnativa. La crisi energetica, l’aumento dei costi di molti beni, il caro-bollette mettono a rischio l’avvio dell’attività di molte località turistiche alpine.
Domobianca365 – località turistica a soli 15 km dal centro di Domodossola – vuole però assicurare a tutti gli sciatori e agli amanti della montagna l’apertura della stazione, non appena le condizioni climatiche – innevamento e temperature – lo renderanno possibile.

“Nonostante siano molti i motivi di preoccupazione legati alla crescita costante e vertiginosa dei costi energetici – spiega Paolo Zanghieri, Presidente Gruppo Altair e di Domobianca365 – che incidono in maniera significativa nella gestione di una stazione sciistica, noi apriremo e Domobianca365 non si ferma. In queste settimane stiamo lavorando per mettere a punto un piano di azione per razionalizzare il funzionamento degli impianti, contenere le spese e i costi e quindi, salvaguardare la stagione invernale 2022-23 che sarà ricca di occasioni di divertimento e di eventi di sport, musica ed enogastronomia. Vogliamo portare qui le famiglie e tutti gli appassionati degli sport invernali. Vogliamo che Domobianca365 dia sostegno e contributo all’economia ossolana, svolga il proprio ruolo a favore della comunità e possa garantire lavoro ai nostri dipendenti, collaboratori e fornitori”. Sul tema energetico si stanno avviando progetti di autoproduzione con fonti rinnovabili che potranno lenire il danno causato dall’aumento, di quasi 4 ordini di grandezza, del costo dell’energia elettrica.

“La situazione è molto incerta – prosegue Zanghieri – e in attesa di un sostegno da parte delle Istituzioni, che ci auguriamo possa arrivare presto, ci siamo attivati per mettere in atto interventi e strategie per sostenere il nostro fabbisogno energetico. Stiamo installando in questi giorni impianti fotovoltaici per la produzione di circa 140 kW che contribuiranno ad alimentare gli impianti di risalita, i nostri 3 punti ristoro e gli impianti di innevamento programmato. Abbiamo, inoltre, in programma altre installazioni con l’obbiettivo, entro qualche mese, di rendere la stazione autosufficiente ed interamente alimentata da fonti rinnovabili”.

Quindi, se le condizioni meteo saranno favorevoli, l’avvio della stagione invernale resta programmato per il ponte dell’Immacolata, con apertura da mercoledì 7 dicembre 2022. “Gli impianti di risalita di Domobianca365 apriranno e garantiremo la percorribilità delle piste da sci appena possibile – conferma Federico Sciagata, Direttore di Domobianca365 – con l’innevamento naturale oppure con quello programmato. Le notizie sul prezzo del gas, sceso sotto il 100 euro a KWh, ci danno la speranza di poter assistere a un discesa delle bollette oggi arrivate a valori esorbitanti. Possiamo già dire che i nostri impianti saranno certamente aperti per accogliere gli sciatori nel ponte dell’Immacolata e nei successivi weekend di dicembre fino alle festività di fine anno e fino all’Epifania. Successivamente potremo valutare le aperture a seconda delle condizioni meteorologiche e di innevamento che si presenteranno, e di rimodulare eventualmente le aperture nei giorni feriali, anche con orari ridotti”.

La stagione invernale di Domobianca365 sarà presentata, alla presenza del Presidente Paolo Zanghieri e del Sindaco di Domodossola Lucio Pizzi il 14 novembre a Milano.

di redazione@verbanonews.it
Pubblicato il 03 Novembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore