Quantcast

Bimbi davanti allo schermo, cosa dobbiamo sapere sull’uso delle tecnologie digitali nella prima infanzia

Parte dal Vco l'iniziativa di un approfondimento online con esperti dedicato all'utilizzo dei dispositivi digitali da parte dei più piccoli. Appuntamento online il 28 novembre

bambini cellulari tablet - Foto di Nadine Doerlé da Pixabay

Bambini e tecnologie digitali? Quali sono i rischi dell’uso di cellulari e tablet da parte dei più piccoli? Solo problemi o anche opportunità? Il dibattito sull’influenza dell’uso delle nuove tecnologie sulla prima infanzia è uno degli argomenti di studio più importanti degli ultimi anni.

Per fare il punto della situazione con esperti a livello nazionale e per fornire, a genitori e operatori che si occupano di prima infanzia, delle indicazioni per un uso consapevole, sabato 28 novembre i Coordinamenti Nati per Leggere VCO e Ovest Ticino hanno organizzato un incontro online dal titolo “Bambini e touchscreen: cosa dobbiamo sapere sull’uso delle tecnologie digitali nella prima infanzia“.

Valeria Balbinot, che per il Centro per la Salute del Bambino di Trieste si occupa e fa ricerca proprio sulla prima infanzia e il mondo digitale, aprirà la mattinata con un intervento dal titolo “Bambini in età 0-6 e dispositivi digitali: rischi e opportunità“, illustrandoci anche i dati relativi all’utilizzo delle tecnologie da parte dei più piccoli.

Alberto Rossetti, psicologo e psico-terapeuta, dal 2013 collabora con diverse realtà del privato sociale in progetti di prevenzione di comportamenti a rischio e di educazione digitale e con il portale di educazione digitale Mamamò.it Il suo intervento si intitola “Crescere in un mondo digitale. Abbiamo scelta?”.

Caterina Ramonda, bibliotecaria, esperta di educazione alla lettura e di supporti cartacei e digitali, ci parlerà proprio del ruolo che possono avere le biblioteche e di come sia possibile proporre ai bambini e alle loro famiglie buone risorse in formato digitale senza dimenticare il cartaceo.

Modera Anselmo Roveda, scrittore, studioso di letteratura e immaginario, e coordinatore redazionale di “Andersen”, mensile dedicato alla letteratura e all’illustrazione per l’infanzia.

L’iniziativa è sostenuta dalla Regione Piemonte e dalla Compagnia di San Paolo nell’ambito del progetto Nati per Leggere Piemonte, che ha la finalità di promuovere la lettura in famiglia sin dalla nascita ed è patrocinata dall’Ufficio Scolastico del VCO.

Il Comune di Verbania e Biblioteche Vco ringraziano per la collaborazione il Centro per la Salute del Bambino di Trieste, Andersen, Mamamò e l’IIS Lorenzo Cobianchi di Verbania.

La partecipazione è gratuita. Per partecipare è necessario registrarsi entro venerdì 27 novembre al link https://forms.gle/rqWtjprCEdAi3qi9A.

Al termine dell’incontro, su richiesta, potrà essere rilasciato un attestato di partecipazione valido per la formazione docenti.

Foto di Nadine Doerlé da Pixabay

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore