Quantcast

Danni e zone isolate nel Vco, i soccorsi con fuoristrada e gommoni da rafting

Per far fronte all’emergenza è stata mobilitata anche la Colonna Mobile Regionale, che ha consentito l’arrivo di squadre e mezzi di soccorso dal Comando di Bologna

Un lavoro massiccio, iniziato dalla notte del 2 ottobre e proseguito incessantemente. I Vigili del Fuoco del Comando del VCO sono intervenuti in soccorso alla popolazione in diverse zone della Provincia, devastata da frane ed esondazioni, a causa dell’ondata di maltempo che ha interessato, su più larga scala, gran parte del Piemonte. Maggiormente colpiti la bassa zona dell’Ossola, il Cusio e parte del Verbano, con viabilità interrotta in diverse zone a causa di caduta di alberi, nonché intere zone rimaste isolate.

Il vice presidente della Regione Piemonte in visita nei luoghi colpiti dal maltempo

Per far fronte all’emergenza su scala locale, sono state messe in campo le forze del Comando del VCO, anche con l’utilizzo di imbarcazioni, gommoni da rafting, fuori strada, automezzi a trazione integrale. Inoltre, per rafforzare il dispositivo di Soccorso nella situazione emergenziale, è stata mobilitata la Colonna Mobile Regionale, che ha consentito l’arrivo sul posto di squadre e mezzi di Soccorso dal Comando di Bologna.

Si segnalano, tra gli altri, numerosi interventi degli elicotteri dei Vigili del Fuoco: tramite l’ausilio del Drago 82, proveniente da Malpensa, e del Drago 55 proveniente da Torino, nel Comune di Ornavasso in frazione Migiandone sono state evacuate 17 persone, grazie a specialisti nel settore Speleo-Alpino-Fluviale (SAF), che hanno recuperato le persone nelle zone isolate mediante l’utilizzo del verricello. Inoltre una persona che aveva necessità di raggiungere l’ospedale per la dialisi, in località Cuzzago, è stata raggiunta tramite l’elicottero e portata in ospedale.

I VVFF segnalano anche una frana nei pressi di Bognanco, la parte alta del Paese di Cesara evacuato, il paese di Cicogna isolato per frana, ancora una frana nel paese di Massiola.

Infine due giovani ragazze si erano perse in località Montescheno ed Alpe Aurelio, ed i Vigili del Fuoco sono riusciti fortunatamente a localizzarle tramite i cellulari ed a recuperarle.

di redazione@vconews.it
Pubblicato il 05 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore