Quantcast

I grifoni ritornano nei cieli dell’Ossola

Nonostante siano ancora piuttosto rari, gli avvistamenti sono aumentati anche grazie al maggior numero di colonie presenti nelle Prealpi francesi

grifone

Sono sempre più i grandi rapaci “in visita” sui monti dell’Ossola. Oltre ai numerosi avvistamenti di Gipeti, alcuni turisti particolarmente attenti sono riusciti a vedere anche alcuni grifoni solcare i cieli sopra i parchi dell’Alpe Veglia e Devero e dell’alta Valle Antrona.

Il grifone è il classico avvoltoio con la testa ed il collo senza piume, con un’apertura alare di dimensioni simili a quella del gipeto (poco meno di 3 metri). Lo si vede nidificare in colonie, oppure in gruppi numerosi.

Nonostante nelle Aree Protette dell’Ossola gli avvistamenti di grifone siano ancora un evento raro, negli ultimi anni l’aumento delle colonie presenti nelle Prealpi francesi ha spinto un numero sempre maggiore di questi avvoltoi a passare l’estate sulle nostre Alpi, dove sono presenti molti ungulati selvatici e grandi greggi di pecore.

«Come il gipeto – spiegano gli esperti delle Aree protette dell’Ossola -, il grifone è uno “spazzino”, che si nutre delle carcasse di animali trovati già morti. Mentre il gipeto si nutre soprattutto di ossa e cartilagini, il grifone mangia la carne e i tessuti molli. Si può quindi affermare che entrambi gli avvoltoi giocano un ruolo fondamentale nel mantenere sano l’ecosistema alpino, ed è per questo necessario prendersene cura».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore