“Pane sospeso”: un’iniziativa per donarne a chi è in difficoltà economiche

Ha subito aderito la Panetteria Cartabbia nel centro storico della città

Si chiama pane sospeso. È un’iniziativa suggerita dalla Caritas e dalla Parrocchia ad Omegna per dare una mano concreta a chi ha delle difficoltà economiche. Ha subito aderito la Panetteria Cartabbia, in via Zanoia nel centro storico della città, a due passi dalla collegiata di Sant’Ambrogio.

“Ci è sembrato -spiega la titolare, Cristina Caramelli– un modo diretto ed immediato per aiutare chi non può permettersi, in questo momento, di acquistare beni di prima necessità come il pane. Noi facciamo la nostra parte e poi i nostri clienti, se vogliono, possono lasciare un obolo per il pane sospeso, che andrà alle persone in difficoltà, che possono venire in qualsiasi momento senza problemi e senza remore. Il funzionamento è semplice, un po’ come quello del caffè sospeso inventato a Napoli- conclude la Caramelli

di
Pubblicato il 03 Aprile 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore