Quantcast

Via Madonna di Campagna: la giunta pensa al secondo lotto

Forza Italia chiede la realizzazione di una rotonda in via Bramante

Nei giorni scorsi l’amministrazione comunale ha approvato lo studio di fattibilità per la riqualificazione di via Madonna di Campagna.

Il primo lotto, realizzato due anni fa, aveva riguardato la demolizione della ex “Casa Squassoni”. Ora si pensa alla sistemazione della via e delle aree adiacenti tra il cimitero di Suna, il campo sportivo, il liceo Cavalieri e la Questura in una zona densamente abitata e frequentata con lo scopo di migliorare il verde e mettere in sicurezza la viabilità, pensando anche agli studenti del liceo.

“Il progetto nello specifico – afferma l’assessore ai lavori pubblici Nicolò Scalfi – prevede lo spostamento della cappelletta esistente, l’allargamento della carreggiata stradale fino a sette metri dagli attuali cinque, la ridefinizione dell’incrocio stradale tra via Madonna di Campagna e via Acquetta, la sostituzione di alcuni pali dell’illuminazione pubblica e una nuova piantumazione di essenze arboree”. L’intervento riguarderà anche i sotto servizi e la regimazione delle acque, asfaltatura e segnaletica orizzontale.

“Il primo problema che stiamo affrontando – prosegue Scalfi – è lo spostamento della cappelletta, soggetta a un vincolo degli uffici della Soprintendenza delle Belli arti in quanto di interesse storico e artistico. Si è svolto già un primo incontro tra la Soprintendenza e l’Amministrazione Comunale, per trovare le modalità per il suo spostamento”.

Il progetto costa 150 mila euro.

Forza Italia, però, torna a ricordare una richiesta che da molti anni è stata portata avanti dal Quartiere Ovest, ovvero la realizzazione di una rotonda in via Bramante, per agevolare e soprattutto rendere più sicura l’immissione delle auto su viale Azari. Pur approvando gli interventi di messa in sicurezza e sul verde, il coordinatore Massimo Manzini e il consigliere comunale Mirella Cristina evidenziano la necessità di prevedere la rotonda e il recupero di un’area a parcheggio prima della salita per il Monterosso.

Inoltre, chiedono iniziative all’amministrazione comunale per far sì che via Madonna di Campagna venga utilizzata come “strada di quartiere”, fatte salve le esigenze del liceo. Spiegano di aver ricevuto numerose segnalazioni di residenti che lamentano il fatto che molti automobilisti la utilizzino per bypassare la rotonda del Tribunale e il traffico di Viale Azari.

di redazione@vconews.it
Pubblicato il 21 Febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore