Quantcast

Besozzo meta di canottieri, torna il Campionato Regionale Indoor Rowing

L'evento è organizzato dalla noenata società besozzese di-bi Rowing Club, in collaborazione con lo Sport Club Renese e il Comune e prevede la partecipazione di oltre 300 atleti

Presentazione dei Campionati Italiani di Rowing Indoor

A Besozzo torna il Campionato Regionale Indoor Rowing. L’appuntamento è per domenica 27 novembre, alla palestra comunale, quando si sfideranno più di trecento sportivi.

Un appuntamento voluto dal comitato Lombardia della Federazione Italiana Canottaggio e organizzato dalla noenata società besozzese di-bi Rowing Club, in collaborazione con lo Sport Club Renese, con il patrocinio del Comune di Besozzo che sottolinea l’importanza dello sport, ma non solo. Per la prima volta, il comune, che affaccia solo per qualche metro sul Lago Maggiore, ha una società sportiva che si occupa di canottaggio, collocandosi in un panorama molto florido per questo sport: solo la Lombardia conta 46 società sportive.

«Siamo molto contenti di ospitare questa manifestazione – spiega il sindaco Gianluca Coghetto -. Dopo la prima edizione, oggi facciamo un passo avanti certificando la vocazione sportiva del nostro comune. Speriamo sia un bellissima festa, così come lo è stato per le edizioni passate».

Presentazione dei Campionati Italiani di Rowing Indoor

La palestra comunale di Besozzo ha già ospitato tre manifestazioni di Indoor Rowing, nel 2010 e 2011 campionato provinciale organizzato dalla canottieri Ispra nel 2019 il campionato regionale. Per l’edizione 2022 l’invito alla partecipazione è stato rivolto alle società che compongono il vasto panorama del canottaggio lombardo. La provincia di Varese, infatti, con 14 società è quella con più affiliate, seguite da Como con 12, poi la presenza in tutte le altre provincie lombarde a comporre il colorato mosaico, con quasi 2000 tesserati dalla base dei bambini di 10 anni, allievi A, fino ai master irriducibili e tenaci amanti del remo, passando per tutte le categorie Allievi, Cadetti, Ragazzi, Junior, Senior e Para.

Giovanni Marchettini, Consigliere del Comitato Canottaggio Lombardo e presidente della società Canottieri di Corgeno sottolinea: «Sono molto contento di questa manifestazione. Spero in una buona partecipazione, come ogni volta che organizziamo delle gare in Lombardia. È un campionato per tutti, per i ragazzi e le ragazze, di ogni categoria. Inoltre, sono molto contento della di-bi Rowing Club, una società nuova che ha sede a Besozzo e della sua collaborazione con lo sport club di Reno».

Presentazione dei Campionati Italiani di Rowing Indoor

A prendere la parola è stato quindi Joas Binda, sportivo, fondatore e presidente dalla di-bi Rowing Club: «È la prima volta che una società besozzese organizza questa manifestazione. È un progetto ambizioso perché in Lombardia abbiamo dei numeri davvero grandi di partecipazione, ci aspettiamo oltre trecento atleti. Ho fondato questa società e sono molto contento, nel consiglio ci sono dei carissimi amici, tra cui Elia Luini, grandissimo campione della provincia di Varese, che ha portato l’Italia sul tetto del mondo per diverse volte. Sarà con me anche domenica, così come sarà presente la nostra atleta Paola Piazzolla che quest’anno ha vinto i campionati di Monaco, nella categoria pesi leggeri. Per noi è stato un onore averla tesserata e poterle garantire di continuare la sua attività ad alto livello».

Presente anche Marco Mugnani, presidente della Federazione italiana sedile fisso e dello Sport Club di Reno, dove la nuova società besozzese ha trovato momentaneamente casa: «Spero che entrambe le società possano mettere in campo la loro esperienza e portare a buoni risultati. Nello sport l’importante è fare bene le cose per coinvolgere i giovani, nonostante le difficoltà, anche a livello di costi, che oggi si incontrano».

A chiudere la conferenza stampa, condotta da Leonardo Binda, presidente del Comitato Regionale Lombardia, è stata Francesca Pianese, assessore alle Politiche Giovanili, Sport e Benessere (presente anche il consigliere Enrico Jielimini) che ha sottolineato l’importanza della manifestazione: «Ogni realtà sportiva sul territorio è una scoperta. Siamo molto felici di ospitare questa manifestazione, per la nostra amministrazione lo sport rappresenta un elemento prezioso e da sostenere, sia in questa occasione che in futuro, penso alla nuova area che nascerà all’ex Cartiera di Besozzo, ad esempio. Inoltre, lo sport è sempre un’occasione per coinvolgere i giovani e questo è molto importante».

LA GARA DI DOMENICA 27 NOVEMBRE

Tornando all’evento di domenica 27 Novembre è prevista una partecipazione prossima ai 300 atleti, che si misureranno nelle varie categorie, sulle distanze regolamentari di 1000 – 1500 – 2000 mt. 10 i remergometri per la gara fissati sulle piattaforme predisposte, che garantiscono la massima sicurezza. Gli atleti avranno a disposizione 20 remergometri per il riscaldamento, diviso in 2 successive sessioni, per dare a tutti la possibilità di arrivare al momento della gara nelle migliori condizioni fisiche.

La polizia locale ha dato tutti i suggerimenti e le direttive per predisporre un’adeguata e sicura viabilità. Anche gli Alpini del gruppo di Bogno  saranno presenti con il loro storico cappello, garantendo il servizio sulle strade e ai parcheggi, presidiando gli incroci e indicando le vie di accesso alla palestra. Inoltre, non mancherà un ricco punto di ristoro, predisposto dal Gruppo di lavoro volontario dello Sport Club Renese che proporrà una fumante polenta, accompagnata da spezzatino e zola. É prevista anche la possibilità di una visita al Faro di Besozzo.

di adelia.brigo@varesenews.it
Pubblicato il 22 Novembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore